il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Interrotto servizio di assistenza e trasporto per alunni disabili nelle scuole superiori zona tirrenica

Città Metropolitana:Disservizio per alunni disabili. Precisazione dell´Ente

Stampa
Spiacevole sorpresa ieri mattina per le famiglie degli alunni disabili che frequentano le scuole superiori della provincia di Messina (zona tirrenica), a cui non è stato garantito il servizio, essenziale, di assistenza igienica e trasporto. Da parte dell’Ente nessun preavviso.Un lunedì mattina decisamente nero per i lavoratori, e non solo, della Città Metropolitana di Messina, dove gli atti di indirizzo del sindaco De Luca, lo stop delle attività e le ferie forzate degli 840 dipendenti, stanno generando una situazione di caos con inevitabili ripercussioni su tutti i servizi erogati dall’ente. Nello specifico, il riferimento è al servizio di assistenza e trasporto degli alunni disabili delle scuole superiori della zona tirrenica e nebroidea della provincia, un servizio essenziale ed obbligatorio che a partire oggi non è stato e non sarà garantito. La ditta che si era aggiudicata il servizio, la cooperativa Orsa Maggiore, ha infatti rifiutato l’assegnazione, discorso analogo per la cooperativa seconda classificata, la Genesi. Con quali conseguenze? «Trattandosi di un servizio già aggiudicato e non in fase di aggiudicazione – spiega il segretario della Funzione pubblica CGIL , Francesco Fucile – non è possibile effettuare un’altra proroga. Di conseguenza sarebbe necessario effettuare un’altra gara, ma il caos che regna sovrano in questi giorni tra gli uffici della Città Metropolitana grazie al colpo di scena del sindaco, rende tutto più complicato, con la conseguenza che a pagare il prezzo più alto sono le fasce più deboli, ovvero i lavoratori, che dall’oggi e domani si sono ritrovati senza lavoro, e gli alunni, ovvero le famiglie, private di un servizio essenziale».Sulla stessa linea d’onda il segretario della FLC CGIL Pietro Patti: «Questa mattina – afferma Patti – sono stato contattato da alcuni insegnanti che chiedevano informazioni sul perché le assistenti non si fossero presentate. E’ assolutamente vergognoso che l’Ente non abbia dato comunicazione ufficiale che da lunedì ci sarebbe stata l’interruzione di questo servizio. Così facendo non viene garantito il diritto allo studio dei ragazzi, ma nel marasma generale che sta interessando la Città Metropolitana, questo diventa evidentemente l’ultimo dei problemi, il tutto a scapito dei più sfortunati». FP ed FLC CGIL chiedono quindi notizie per capire «cosa, come e quando l’Ente intende muoversi per sbloccare una situazione che mette in discussione il futuro di lavoratori e studenti»
In riferimento ad alcune notizie riportate da alcuni organi di stampa in merito alla sospensione temporanea dei servizi AIPT ( (assistenza igienico-personale e trasporto) per gli alunni disabili frequentanti le Scuole Superiori) sono necessarie alcune precisazioni.
I servizi AIPT sono stati regolarmente effettuati da ottobre 2018 fino al 09.02.2019 dalla Cooperativa Genesi di Messina; successivamente, in esito alla gara relativa all’ulteriore periodo dall’11.02.2019 fino al termine dell’anno scolastico, conclusasi in data 31.01.2019 con la proposta di aggiudicazione formulata dalla Commissione di gara, il competente RUP, dopo avere effettuato i controlli di rito propedeutici all’aggiudicazione della gara nei due lotti, ha predisposto la proposta di aggiudicazione per l’affidamento dei servizi nei due lotti. Il lotto A è stato aggiudicato alla ditta CO.SER. di Viagrande (CT) che ha dato avvio ai servizi in data 11.02.2019. Mentre, per quanto concerne i servizi AIPT relativi alle Scuole superiori ricadenti nel Lotto B la ditta aggiudicataria, Società Cooperativa Orsa Maggiore di Aci Catena (CT), ha inviato in data 09.02.2019 (sabato mattina ) una comunicazione mail e pec con cui dichiarava di rinunciare all’appalto. 
Immediatamente, nella stessa mattina di sabato, il RUP ha provveduto ad interpellare via mail la ditta 2^ classificata, Società Cooperativa Genesi di Messina, al fine di acquisirne la disponibilità ad accettare l’incarico ma, purtroppo, anche la predetta ditta non ha accettato. Nè, peraltro, vi erano altre ditte in classifica da poter interpellare.Della inevitabile sospensione dei servizi è stata data informativa alle Scuole interessate ai servizi ed è stato diramato avviso sul sito web dell’Ente.In data 11.02.2019 il Dirigente, della V Direzione Sviluppo Economico e Politiche Sociali, ha demandato al competente ufficio la predisposizione degli atti per una procedura d’urgenza [ procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara, ai sensi dell’art. 63 comma 2 lett.c) del Codice dei Contratti].In data odierna (12.02.2019) il RUP ha esitato e trasmesso alla firma del Dirigente tutti gli atti relativi al procedimento de quo, prevedendo la scadenza delle offerte da parte delle ditte partecipanti e la celebrazione della gara in data 22.02.2019. Da questa ricostruzione della tempistica amministrativa, si evince chiaramente che non c’è stata disattenzione da parte dell’Ente, ma una concatenazione di impedimenti esterni che si stanno affrontando con la massima attenzione e tempestività.
martedì 12 febbraio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 23
    22°-15°