il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Ricerca, promozione, riconoscimento di cfu e ampliamento dell’offerta formativa

Protocollo d’intesa tra Unime e Conservatorio Corelli

Stampa
E’ stato siglato questa mattina in conferenza stampa nella Sala Senato dell’Ateneo tra il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea e il Presidente del Conservatorio “Arcangelo Corelli”, dott. Giuseppe Ministeri un protocollo d’intesa della durata di dieci anni con possibilità di rinnovo. 
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il Direttore Generale dell’Ateneo, prof.ssa Daniela Rupo e il Direttore del Conservatorio messinese, M° Antonino Averna
Un protocollo che consolida i rapporti di collaborazione tra le due istituzioni attive in città. Un protocollo che sancisce un quadro di iniziative rivolte alla ricerca nel campo della musicologia e della musicoterapia, alla divulgazione di competenze, alla promozione di attività culturali, all’incremento dell’offerta formativa per gli studenti. 
Per il bene della città - ha dichiarato il Rettore – è opportuno fare squadra e la sottoscrizione di questo protocollo d’intesa è una testimonianza. Credo che questo protocollo darà lo spazio ai nostri studenti di svolgere attività al conservatorio e contestualmente il riconosceremo di alcuni crediti formativi per i ragazzi che frequentano il Conservatorio e si iscrivono ad un corso di laurea dell’Ateneo. Immaginiamo, già, di poter creare corsi di studi capaci di andare incontro a nuove esigenze dei giovani, chiedendo anche il supporto delle professionalità del Conservatorio. Inoltre, Ci sono anche dei progetti che desideriamo concretizzare nel modo migliore possibile, nella convinzione che bisogna fare bene senza frenesia”. 
I progetti in cantiere sono tanti, alcuni attuabili tra qualche mese come la Summer School a tema musicale presso la sede decentrata dell’Ateneo a Noto, altri in previsione per il prossimo anno accademico come il Master di I° livello in Musicoterapia. Altre collaborazioni sono previste per la stagione concertistica e l’Ersu. 
Per l’attuazione di ogni attività, l’Ateneo ed il Conservatorio costituiranno, inoltre, un Comitato di Coordinamento, composto da due componenti designati dall’Università e da due componenti designati dal Conservatorio, al quale sarà conferito il compito di valutare e promuovere le iniziative di comune interesse. 
Lavoriamo da un po’ di mesi alla realizzazione di questo percorso – ha dichiarato il dott. Giuseppe Ministeri – che oggi trova il suo atto formale nella sigla del protocollo che consolida di fatto un rapporto di collaborazione che c’è sempre stato tra l’Ateneo e il Conservatorio di Musica. E’ un documento che individua a livello politico-strategico delle attività che si possono mettere in campo, alcune inerenti l’ambito delle attività culturali, altre la ricerca. Un percorso che è in linea con quanto stiamo costantemente portando avanti, in un reale “affiancamento” al sistema universitario del nostro Conservatorio, così come d’altronde la 508/99 ci obbliga a fare. Credo inoltre possano essere tutti positivi i motivi per relazionarsi con il MIUR – ove possibile, evidentemente – come sistema formativo, e non solo, integrato”.
giovedì 20 dicembre 2018

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 19
    15°-10°
    sab 20
    22°-15°