il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Bullismo, cyberbullismo e l’uso responsabile del web

L’isola che c’è si trova al villaggio CEP

Stampa
Seconda stella a destra, questo è il cammino. E poi dritto fino al mattino. Poi la strada la trovi da te. Porta all'isola che non c'è….” 
Vengono in mente le parole della canzone di Edoardo Bennato per raccontare ciò che è stato il progetto “L’isola che non c’è” finanziato dalla Regione Sicilia, presso l’oratorio “Padre Annibale” della parrocchia Sacra Famiglia del Villaggio Cep che per dieci mesi ha visto impegnati i bambini e i genitori in un percorso comune rivolto all’uso responsabile del web. 
Un percorso intenso che ieri si è concluso con una vera e propria festa dove i bambini hanno messo in scena momenti teatrali per dire “NO al bullismo”.
“L’isola che non c’è” nasce in uno dei villaggi che si caratterizzano per l’isolamento socio-culturale-economico che li pone ai margini della città dove si riscontra una ciclicità di eventi che sembrano impedire al territorio di essere terapeutico di se stesso. 
Nasce, come racconta Padre Sergio Siracusano, parroco della Chiesa Sacra Famiglia, “dall’ascolto che abbiamo rivolto al territorio, alle potenzialità che erano presenti. Non abbiamo portato nulla di nuovo, siamo semplicemente partiti da quello che già c’era. Abbiamo messo tutti al servizio di tutti per vivere i luoghi non come luoghi per noi ma come condivisione e aiuto per la crescita degli altri. Un progetto che si è realizzato grazie alla dottoressa Marisa Pisana, assistente sociale e progettista e a tutta l’equipe che ha lavorato tantissimo creando numerose attività”. 
Le nuove tecnologie espongono i giovani utenti a numerosi rischi legati all'uso non corretto della rete tesi a colpire le persone fragili e indifese. Da qui le storie di bullismo e cyberbullismo. 
Si rende urgente un sostegno competente per fare fronte a queste difficoltà - – racconta l’assistente sociale Cristina Cannistrà. E per perseguire questo l’obiettivo abbiamo pensato di strutturare il progetto su due macro-aree: la prima rivolta agli adolescenti e ai pre-adolescenti avviando con i ragazzi dell’oratorio parrocchiale e i giovani della cooperativa sociale Arzilla percorsi di accompagnamento educativo, prevenzione, socializzazione, attraverso laboratori tematici e di formazione. La seconda area è stata dedicata alle famiglie nei confronti dei quali, grazie ad un lavoro di rete avviato con la scuola Catalfamo di villaggio Cep e altre istituzioni, sono stati creati degli spazi di dialogo e confronto sulla sicurezza online”. 
I ragazzi, inoltre, hanno partecipato ad un laboratorio teatrale che li ha visti protagonisti di un cortometraggio dal titolo “L’arte di essere se stessi”.
Tra le varie attività che sono nate per mettere a confronto la generazione digitale con la generazione analogica è stata pensata la formula del “World Cafè” nei locali dell’oratorio “Padre Annibale” della parrocchia Sacra Famiglia del Villaggio Cep. Tra un caffè e un dolce è stata ricreata l’ambientazione intima e accogliente di un bar, con dei tavolini disposti in modo libero, dotati di materiali per annotare, disegnare, scrivere e fissare le idee. In ogni tavolo erano presenti un esperto e un “facilitatore” che sollecitavano l’intervento dei partecipanti, tre le domande poste e quindici i minuti a disposizione per confrontarsi; ad ogni domanda i partecipanti sono stati invitati a cambiare tavolo, così da permettere il confronto tra tutti. Da questi incontri sono usciti numerosi spunti di riflessione e del bisogno di un uso consapevole della rete. 
I giovani hanno seguito la stella che gli ha permesso di abbandonare l’isola virtuale che non c’è, e guidarli all’isola che c’è, alla piena consapevolezza di vivere la vita reale fatta di relazioni vere e autentiche.
giovedì 22 novembre 2018

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 17
    16°-11°
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°
    gio 20
    18°-12°
    ven 21
    15°-10°
    sab 22
    22°-15°