il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

“Puntiamo a dare dignitą a migliaia di persone che vivono nelle baracche"

Risanamento, De Luca: ora verifica sanitaria e fondi

Stampa
“Ho emesso un’ordinanza per la verifica sanitaria di chi purtroppo vive ancora nelle baracche, a seguito dell’accertato caso di asbestosi. Lunedì mattina, ci sarà un summit a Palazzo Zanca con la partecipazione dell’assessore regionale alla sanità, Ruggero Razza”. A dirlo il sindaco di Messina Cateno De Luca che poi  dice “Puntiamo a dare dignità a migliaia di persone che ancora oggi vivono nelle baracche e non possono ancora nel 2018 ammalarsi di asbestosi, per la presenza di amianto.” L’ordinanza del sindaco è nata dopo la scoperta di un caso di asbestosi per un residente Fondo Fucile in una baracca. “Creare l’Agenzia per il risanamento – evidenzia  De Luca – è stato un atto molto importante speriamo ora che gli enti istituzionali regional e nazionali facciano la loro parte per trovare i fondi necessari per eliminare le baracche e acquistare le abitazioni necessarie. Proprio oggi a Palazzo Zanca c’è stato un positivo vertice con al deputazione nazionale, speriamo che si possa avviare un dialogo costruttivo per il bene della città”. “Sono felice per questa nomina – ha precisato il neo presidente dell’Agenzia per il risanamento Marcello Scurria – non sarà facile riuscire a risolvere un problema che dura da decenni, noi ce la metteremo tutta, ma abbiamo bisogno della fattiva collaborazione di tutti”.
sabato 8 settembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 22
    30°-26°
    dom 23
    29°-25°