il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Non un convegno ma una iniziativa silenziosa. Non mimose ma tulipani

“Un posto per le donne” la panchina simbolo del MCL

Stampa
Un posto per le donne” è il nome dell’iniziativa che il Movimento Cristiano Lavoratori di Messina ha promosso in città in occasione della giornata internazionale della donna, l’8 marzo, che rappresenta da sempre un momento importante per riflettere, discutere, ma anche celebrare il mondo femminile. 
Non un convegno o una conferenza ma una iniziativa silenziosa, per ribadire l’uguaglianza dei diritti delle donne affinché sia data loro la possibilità di una vita fatta di famiglia e lavoro, dove il rispetto e la libertà sia tutelata e preservata da ogni forma di violenza o discriminazione. Non mimose per le donne ma tulipani, espressione del vero amore. 
“Un posto per le donne” è la panchina con al centro un cerchio rosso che da questa mattina è installata davanti la sede del movimento in via Romagnosi 2. A togliere simbolicamente la bandiera del movimento, il presidente provinciale del MCL, Fortunato Romano
Un simbolo voluto da parte di tutti i dirigenti e i volontari del movimento, uomini e donne, da sempre impegnati nel contrasto alla violenza di genere e il femminicidio e promotori di una reale parità nel mondo del lavoro.
Una panchina dismessa proveniente dal deposito comunale, che l’amministrazione ha donato al movimento e che quest’ultimo ha provveduto alla restaurazione ed alla decorazione della stessa. 
Una panchina pensata come simbolo affinché possa stimolare nella cittadinanza confronti e riflessioni su un tema di grande attualità, ma soprattutto come ha sottolineato Elisa Furnari, segretario provinciale MCL, “questa è una giornata che ha bisogno di stimoli che raccontino un percorso continuativo che noi come cittadini e organizzazione facciamo, affinché le donne abbiano un posto tutti i giorni nei partiti politici, nei sindacati, nella società”. 
Essere donna significa dare il proprio apporto alla comunità e prendersi il suo spazio non perché donne ma perché persone con determinate competenze e attitudini. 
Dobbiamo ridare significato – dichiara la giornalista Rosaria Brancato, a sostegno dell’iniziativa – alla giornata dell’8 marzo. Partire da questo tema, “Un posto per le donne”, che non sia un posto da stampella, da cornice, da prestanome, ma un posto ben delineato che c’è e che le donne devono tornare a prendersi”.
giovedì 8 marzo 2018

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 23
    30°-25°
    mar 24
    30°-26°
    gio 26
    28°-25°
    ven 27
    29°-25°
    sab 28
    28°-25°