il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

A 70 anni di distanza, rimangano ancora validi i valori fondanti della famiglia fissati nella Carta Costituzionale

La visione cristiana della famiglia nella Costituzione

Stampa
"La visione cristiana della famiglia nella Costituzione Italiana" è il titolo della conferenza-dibattito tenuta dal Dr. Alberto Randazzo, ricercatore di Istituzioni di Diritto Pubblico presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche dell'Università degli Studi di Messina (in sostituzione del Prof. Luigi D'Andrea, non presente per sopraggiunte difficoltà logistiche). 
L'evento culturale, organizzato da ADSeT (Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio), in collaborazione con MEIC (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale), ha avuto luogo mercoledì 21 febbraio 2018, alle ore 17, nell'Auditorium della Scuola Superiore-Liceo Scientifico "Empedocle " presso l'Istituto Salesiano San Luigi di Messina. 
Dopo i saluti di accoglienza dell'Avvocato Giuseppe Pedullá, Dirigente dell'Istituto Superiore "Empedocle", il Presidente ADSET, Preside Angelo Miceli e il Presidente MEIC, Preside Renato Zafarana, hanno introdotto i lavori, presentando il Relatore. 
Il Dottor. Randazzo, davanti ad un folto e attento uditorio di soci ADSeT e MEIC, ha rievocato, con accuratezza di informazioni, i momenti salienti che, in sede di Assemblea Costituente, portarono alla focalizzazione dei valori della famiglia nella Carta Costituzionale della nascente Repubblica Italiana. "Uno straordinario incontro di volontà" fra le tre anime ideologiche (liberale, marxista, cattolico-democratica) presenti in Assemblea aiutò i cattolici a fare inserire nella Carta Costituzionale la "visione cristiana" della famiglia. Il relatore ha sottolineato come, a 70 anni di distanza, rimangano ancora sostanzialmente validi i valori fondanti della famiglia fissati nella Carta Costituzionale, pur riconoscendo, oggi, l'esigenza di considerare i mutamenti strutturali della società contemporanea, attraversata com'è da problematiche epocali. 
Alla articolata e accurata esposizione di Randazzo ha fatto seguito un nutrito e significativo giro di interventi. 
Apprezzabili, tra gli altri, quelli del Dott. Gustavo Ricevuto, componente del Direttivo di ADSET, del Dott. Giuseppe Pracanica, del Prof. Ignazio Vasta, del Dott. Mario Trupiano, della Prof.ssa Maria Caltabiano, del Prof. Rocco Rao, dell'Avvocato Maria Fernanda Gervasi, del Preside Renato Zafarana. 
Il Preside Angelo Miceli, concludendo i lavori, ha donato al Dott. Alberto Randazzo il crest dell’associazione ADSET.
domenica 25 febbraio 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 22
    22°-18°
    sab 23
    21°-16°