il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Mali della società

La deriva dei valori

Stampa
Stiamo vivendo un periodo molto triste in cui si evidenziano sempre più le malefatte ed i soprusi degli uni contro gli altri,del ragazzo “per bene” con il “disadattato” del “sano contro il “malato o diverso”, della docente che “gioca” con il nastro adesivo per tenere fermi e zitti i bimbi a lei affidati da ignari genitori. Con la scusa delle manifestazioni politiche vengono dileggiati i simboli Della nostra patria e coloro che per essa ci hanno rimesso la vita ,non si riescono più a contare le vittime di abusi sessuali ,singoli,di gruppo, familiari e quant’altro possa esserci di orrendamente attuale. Si va dicendo che “mancano i valori”, che i nostri figli hanno tutto ed anche di più con facilità ,che la vita è ormai tanto frenetica che le notizie, quelle cattive in particolare, sono date e dimenticate con estrema facilità; ma dove mai andremo a finire ? Proviamo ,anche in minima parte,a cambiare l’ordine degli eventi, cerchiamo di riappropriarci della vita come bene prezioso facilitando la convivenza anche con i nostri simili senza avere l’assillo di farlo a mo’ di esibizionismo di maniera ,per intenderci : non dobbiamo essere buoni,generosi e caritatevoli solo nelle manifestazioni di beneficenza e /o nelle conferenze di servizio sociale, dobbiamo essere veri Protagonisti in positivo della nostra esistenza se veramente vogliamo il bene dei nostri figli e di noi stessi. Non consentiamo più che la stampa, la televisione e la piazza ci spingano a commentare in modo esasperato altre situazioni di degrado che nulla hanno a che vedere con l’essere umano, affranchiamoci dalle parole di circostanza e dedichiamo a noi stessi ed ai nostri cari le attenzioni che altrimenti mai avranno perchè il tempo vola via e con esso tutte le potenzialità di dialogo esistenti.Mi piacerebbe vedere i nostri rappresentanti politici (mondo a parte) misurarsi giornalmente con le reali situazioni di degrado urbano di Napoli, con i problemi di coesistenza tra Vicini di casa a Brescia, con il caro casa a Milano, con i casi di violenza scolastica a Torino, con la cronica mancanza sui lavoro a Palermo ed in tutto il meridione , con i problemi connessi agli sbarchi dei clandestini in una delle zone più belle della Sicilia che ormai nessuno vuol visitare.Il mio desiderio è quello di potere assistere dal vivo ad un incontro reale , casuale ,non artefatto tra l’eletto ben pasciuto e ben stipendiato ed il padre di famiglia a cui non concedono il benché minimo Privilegio economico e sociale , tra il tal senatore con il BMW e la casalinga che non trova il bus Per andare a prendere le medicine in farmacia. UTOPIA
lunedì 22 maggio 2017

Enzo Gallo

    Vai a pagina
    segui il meteo