il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Andando oltre l'esterofilia e la globalizzazione, fra saperi e sapori

Crupi e Ragonese alla scoperta della nostra Regione

Stampa
Presenti il sindaco, Renato Accorinti, l’assessore all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita, Daniele Ialacqua, e il presidente di Slow Food Sicilia, Rosario Gugliotta, i giovani messinesi Marco Crupi e Tommaso Ragonese, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi a Palazzo Zanca, hanno illustrato il progetto “Viaggio in Sicilia”. Il viaggio è stato patrocinato da Slow Food Sicilia, l’associazione internazionale no profit impegnata a ridare valore al cibo grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Con questo viaggio Crupi (fotografo professionista, influencer e ambasciatore europeo Panasonic) e Ragonese (laureato alla London School of Economics, ex velista sportivo, esperto di sostenibilità ed energia rinnovabile) 28 anni, hanno unito la Sicilia, come spiega Gugliotta. Questi giovani, dice, infatti, dopo avermi contattato spiegandomi di voler visitare tutta la Sicilia, hanno fatto il giro di 40 presidi slow food su 45, che costituiscono il maggior numero in tutto il mondo, in quanto almeno tre presidi sono sulle isole e, pertanto, non percorribili almeno in questa fase. Un'iniziativa unica al mondo, perché finora nessuno aveva mai fatto tanto.
Siamo partiti il 4 giugno dal Pilone, dicono, e siamo tornati il 26 agosto al Pilone, percorrendo 2.600km, spiega Ragonese. Abbiamo visto tante cose: dai tonnaroti di Milazzo a tutti quelli che hanno vissuto la storia di Portella della Ginestra, Don Baglieri, l'ultimo cioccolataio vivente d'Europa e tanti che proteggono le tradizioni del loro territorio e tutti i presidi slow food, abbiamo visto tante realtà importanti per la Sicilia, siamo stati collaboratori della legalità con "Libera Terra". Abbiamo escluso in ogni modo i percorsi classici, a rischio spesso di perderci, utilizzando le biciclette e abbiamo usato tutte le forme di caricabatterie solari. Speriamo di poter mantenere e coltivare questa rete che abbiamo creato. Speriamo, dopo questo viaggio, di non sentire più da parte dei nostri amici, " Ma chi ve lo fa fare".
Viaggio resiliente, sottolinea Ialacqua, in quanto questo viaggio va oltre la globalizzazione che ammazza ogni peculiarità del territorio
Ho fatto più di 31 Mila foto che sto selezionando e su cui Tommaso scriverà delle didascalie, racconta Crupi. In quanto ambasciatore europeo Panasonic, ho partecipato al Foto china a Colonia, portando la mia Sicilia. Noi spesso soffriamo di esterofilia, ma la nostra regione è bellissima ce lo dicono anche all'estero, ma non ci sono in particolare online, soprattutto di alcuni posti, documentazioni vecchie e non in inglese a misura di turisti. Pertanto, ci stiamo muovendo a per implementare questa documentazione, scriveremo un diario di Viaggio e pubblicheremo un libro. Il nostro sito, dove documentiamo la nostra esperienza giorno per giorno, è: meaningfultravels.net.
Un'iniziativa bella e forte che smuove le coscienze, sottolinea il Accorinti, che oggi sembra nuova, ma che per fortuna quando le coscienze saranno allenate, sarà un percorso normale. Dateci del materiale per avviare una rete e pubblicizzare le vostre iniziative, perché è un'iniziativa importante e che può essere da esempio è da stimolo per tanti.
mercoledì 6 settembre 2017

Marilena Faranda

    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 13
    16°-8°
    gio 14
    13°-7°
    ven 15
    12°-5°