il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Tante le polemiche dopo le dichiarazioni di Lucio, ma restano i problemi dei senzatetto

Accorinti rassicura: Casa di Vincenzo non chiuderà!

Stampa
Tante le polemiche a seguito dell'audizione in decima commissione, presieduta dal consigliere Daniele Zuccarello, di Lucio D'Antonio che, ormai da tre anni, ha fatto della Casa di Vincenzo la sua casa.
Lucio, però, sentendo tutto il polverone che si è alzato dopo le sue pesanti dichiarazioni, ulteriore motivi di attacco per il Sindaco, commenta: Io non volevo certo accusare il Sindaco, quando ho spiegato le problematiche che viviamo nella struttura, ma volevo solo che si facesse luce su di esse per poterle risolvere. Del resto, anche il responsabile della cooperativa che gestisce questa struttura, p. Pati, lamenta il mancato ascolto delle sue continue segnalazioni, pertanto, io che purtroppo vivo da molti anni in strada e usufruisco di questa struttura, ho ritenuto di dovermi fare portavoce di queste problematiche. L'aspetto più pericoloso, visibile anche ad un qualsiasi passante, è il cornicione pericolante all'ingresso della struttura, dove noi spesso ci riuniamo per chiacchierare e per fumare, per cui si rischia poi , molto facilmente, di piangere un morto. Questo, tra l'altro, ci riporta ad un altra esigenza, ovvero continua Lucio: ritengo io che, essendo la struttura grande, si potrebbe creare un'altra stanza dove potersi soffermare a chiacchierare, senza dover disturbare quelli che, invece, già dormono. Dormono per altro in condizioni molto precarie in quanto abbiamo solo delle brandine di scarsa qualità che ci fanno dormire scomodamente, e per altro due di esse si sono già rotte, e i volontari si sono dovuti privare della loro branda per darle a noi altrimenti qualcuno avrebbe potuto dormire a terra. Mi chiedo perché non darci dei letti più comodi e, soprattutto, probabilmente di più lunga durata? Inoltre, c'è il problema dello scaldabagno che perde e delle porte che andrebbero sistemate. E dopo le problematiche strutturali e degli arredi, Lucio affronta anche una tematica più concreta: Nei giorni di maggiore freddo, che si vedono soprattutto nel periodo invernale, auspicherei che si potesse usufruire del dormitorio anche in orari diversi dalla sera, soprattutto nel pomeriggio, perché noi purtroppo siamo costretti a vivere in strada.
In Commissione, ho parlato da solo, perché,
per un motivo o per un altro l'interlocutore istituzionale ovvero, l'assessore Santisi e il dirigente Zaccone, invitati non si sono presentati, ma volevo che le problematiche venissero a galla.
Il Sindaco, infatti, dopo la mia denuncia mi ha voluto incontrare e mi ha assicurato che la Casa di Vincenzo non chiuderà e ha precisato che a seguito di un interlocuzione col Capo di Gabinetto, la dott.ssa Carrara, si sarebbe dato a breve l'avvio ai lavori, fra cui sarebbe previsto anche l'abbattimento di un muro.
Speriamo che quanto dettomi da Renato non siano solo promesse, perché
è vero che da lui ho ricevuto l'onore di inaugurare quella casa, ma non avendo potuto trovare un lavoro, ormai è la mia casa da 3 anni grazie anche al grosso lavoro degli operatori di p. Pati, che adesso non ce la fa più, ma vorrei che potessimo continuare a dormirci in sicurezza.
Inoltre, una notizia che dovrebbe essere confortante è l'annuncio che il bando, per l'affidamento della casa, sarà pluriennale. Mi auguro, quindi, al di là delle polemiche che le criticità che ci sono nella casa, vengano risolte, perché fino ad allora, strumentalizzazioni o meno, io continuerò a dire le cose che non vanno nella struttura .
sabato 8 aprile 2017

Marilena Faranda

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 26
    27°-22°
    mar 27
    29°-22°
    mer 28
    29°-22°
    gio 29
    29°-23°