il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

“VI sono note positive e note negative nell’anno 2016. Chiaramente la cavalcata nel campionato di Serie D ci ha regalato la tanto agognata promozione in serie C Silver”

Gruppo Zenith Messina: il presidente Zanghì traccia il bilancio del 2016

Stampa
Più luci che ombre nel 2016 del Gruppo Zenith Messina, il consuntivo dell’anno solare degli scolari lo tracciamo con il presidente Massimo Zanghì, alla fine del girone di andata del campionato di serie C Silver che vede la sua squadra attardata in classifica, in piena zona playout. “Ci sono note positive e note negative nell’anno 2016. Chiaramente la cavalcata nel campionato di Serie D ci ha regalato la tanto agognata promozione in serie C Silver e all’indomani ci siamo messi subito al lavoro per progettare il nuovo campionato, per farci trovare pronti. Purtroppo, però, un po’ l’inesperienza, un po’ il campionato è di un livello più alto di quello che ci aspettavamo, probabilmente l’inizio di stagione per noi è stato penalizzante, proprio perché affrontavamo una categoria nuova alla quale dovevamo rodare tutti gli elementi della società e quindi abbiamo pagato dazio. Secondo me la classifica è un po’ bugiarda in questo momento, perché ci manca qualcosa in termini di punti, fra qualche partita che c’è sfuggita sul filo della sirena e fra i tanti infortuni che abbiamo dovuto accusare”. Il 2016 è stato per la Basket School Messina l’anno della meritata promozione in serie D, al termine di una stagione esaltante: “In serie D avevamo un organico molto competitivo, la squadra era stata allestita per vincere il campionato, tutti speravamo di centrare la finale e così è stato. A parte un numero ristretto di squadre, come la nostra, Alcamo e qualche outsider, non c’è stata una grandissima lotta, tranne nei playoff". Ultimamente il PalaTracuzzi non è più “caldo” come nelle prime giornate di campionato: “Magari oggi stiamo pagando le aspettative di molti che da tifosi si attendevano qualcosa in più. Mi rendo conto che è facile salire sul carro dei vincitori, ma è ancora più semplice saltare giù da quello dei perdenti, per cui qualcuno nelle ultime settimane si è disaffezionato, si è allontanato, perché non vuole e non gli piace perdere. Lo sport, in quanto tale non garantisce le vittorie, bisogna partecipare ai campionati e lottare per raggiungere degli obiettivi, crescendo tutti assieme: la società, la squadra i tifosi e gli aficionados che vogliono stare vicini alla squadra. Io chiedo a tutti di essere presenti al palazzetto e di venire numerosi, anche perché speriamo adesso di recuperare tutti i giocatori, quindi ritengo che dall’otto se non dal quattro gennaio, contro Spadafora, potremo avere tutta la squadra al completo. Con l’innesto di Caldwell, che è subentrato a Hodges, io ritengo che la squadra sia organizzata nel migliore dei modi per poter affrontare un buon campionato, avendo dei giocatori importanti in tutti i reparti”.
sabato 31 dicembre 2016

Emanuele Morabito

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 24
    30°-18°
    mar 25
    28°-19°
    mer 26
    27°-20°
    gio 27
    28°-22°
    ven 28
    30°-20°
    sab 29
    25°-16°