il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Una rete in avvio del capitano giallorosso regala i tre punti ai biancoscudati dopo una gara combattuta e molto fisica.

Genevier di rigore: il Messina supera il Castrovillari 1-0

Stampa
Una rete in avvio del capitano biancoscudato regala i tre punti al Messina nel recupero della settima giornata contro il Castrovillari. Buon primo tempo dei padroni di casa, propositivi e compatti. Calo fisico evidente nella ripresa, in cui comunque gli uomini di Biagioni riescono a difendere il minimo scarto, sprecando più volte il colpo del raddoppio. 
   
AVVIO SPRINT - Finalmente si gioca. Dopo ben due rinvii a causa del maltempo si scende in campo per il recupero della settima giornata del campionato di serie D. Dopo la sconfitta rimediata a San Cataldo domenica scorsa, il Messina ospita Al Franco Scoglio il Castrovillari, che viaggia a buoni ritmi nelle zone alte della classifica. Mister Biagioni cambia volto alla squadra, affidandosi ad un inedito 3-5-2. Davanti a Lourencon, linea difensiva composta da Zappalà al centro, con Candè e Ferrante a completare il pacchetto. In mezzo al campo Genevier a dettare i tempi delle giocate, coadiuvato da Biondi e Amadio. Barbera e Janse sugli esterni. In avanti coppia d’attacco formata da Arcidiacono e Tedesco. Ottimo avvio della compagine di casa, buon approccio alla partita e segnali incoraggianti almeno nelle prime battute. Dopo soli sei minuti il match si sblocca: calcio da fermo dal limite di Genevier intercettata ingenuamente con la mano da Puntoriere all’interno della sua area di rigore e massima punizione decretata dal direttore di gara. Dal dischetto lo stesso Genevier non sbaglia e porta in vantaggio i biancoscudati. Il Messina continua a spingere e a condurre i ritmi, provando a rendersi ancora pericolosa con una botta dalla distanza da parte di Amadio che si perde alta di poco sopra la traversa della porta difesa da Galluzzo. Dopo la partenza sprint l’incontro si addormenta ed entra in una fase di stallo, con le due squadre che fanno fatica anche per via delle indecenti condizioni del terreno. La noia è temporaneamente interrotta da un’iniziativa di Janse sulla corsia esterna destra che termina con un perfetto suggerimento verso Arcidiacono, il quale aspetta un attimo di troppo per concludere a rete e spreca una buona chance. Gli ospiti non pungono e allora sono ancora i siciliani a sfiorare il colpo del 2-0 prima con il solito Arcidiacono che in diagonale trova pronto Galluzzo alla respinta e poi con Tedesco che spara in curva da buona posizione. Non accade più nulla nel corso della prima frazione e dopo un minuto di recupero si va al riposo. 

SPRECHI - Stravolge la squadra Marra nella seconda parte di gara, affidandosi ad un 4-3-1-2 più equilibrato con ben quattro variazioni rispetto all’assetto proposto nei primi quarantacinque minuti. Stessi effettivi invece nelle fila biancoscudate. Sono i rossoneri a creare per primi i presupposti per far male con Lomasto che raccoglie una palla vagante in area messinese e scarica una conclusione larga di un soffio. Secondo tempo non particolarmente esaltante, il Messina fa fatica ad uscire e a proporsi, lasciando l’iniziativa agli avversari, ancora pericolosi intorno al ventesimo con Pandolfi che conclude a lato. L’unica manovra degna di nota di marca biancoscudata è a firma di Arcidiacono con una ripartenza solitaria in contropiede che però non sortisce il risultato sperato. Biagioni si copre, ristabilendo la linea a quattro di difesa ed inserendo Lundqvist al posto di un nervoso e a volte troppo irruento Barbera, in più di una circostanza a rischio doppio giallo. Il Messina aspetta e cerca il lampo in ripartenza ma non riesce ad essere lucido e a chiudere l’incontro. Nel finale è Tedesco a mancare l’appuntamento col raddoppio. Il Messina però riesce a mantenere il vantaggio e a tornare alla vittoria dopo una gara combattuta contro un avversario in forma e molto fisico. 

MESSINA 1 
CASTROVILLARI 0 
MARCATORE Genevier al 6’ p.t.

MESSINA (3-5-2): Lourencon; Candè, Zappalà,Ferrante; Janse (Selvaggio dal 41’ s.t.), Amadio (Ba dal 38’ s.t.), Genevier, Biondi (Aldovrandi dal 26’ s.t.), Barbera (Lundqvist dal 30’ s.t.); Tedesco, Arcidiacono (Catalano dal 45’ s.t.). (Meo, Cocimano, Bossa, Traditi). All. Biagioni. 

CASTROVILLARI (3-4-1-2): Galluzzo; Lomasto, Ielo, Della Guardia (Corsaro dal 1’ s.t.); Vona, Lavrendi, Lanza (Canale dal 1’s.t.), Indelicato (Grimaldi dal 1’ s.t.); Fioretti (Forgione dal 37’ s.t.), Ennin, Puntoriere (Pandolfi dal 1’ s.t.). (Caparro, La Pietra, Villa, Bonafine). All. Marra. 

ARBITRO Sig. Di Cicco di Lanciano. 
NOTE Ammoniti Puntoriere, Amadio, Biondi, Zappalà, Galluzzo, Indelicato, Barbera, Pandolfi. Espulso Marra al 45’ s.t. Corner 2-5 Recupero 1’ e 4’.
mercoledì 19 dicembre 2018

Carmelo Previti

    Vai a pagina
    segui il meteo