il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Gara chiusa nel recupero del primo tempo dai pugliesi

Il Messina dura un tempo: è tris del Bari

Stampa
Dura solo un tempo il Messina di Infantino contro un Bari incisivo e padrone del campo, raramente impensierito dalle poche sortite offensive peloritane. Buona la reazione dei siciliani dopo la prima rete subita. Gara chiusa praticamente sul finire di tempo quando la botta sotto l’incrocio di Simeri taglia fuori dall’incontro i padroni di casa. 

INCISIVITA’ - Finalmente il campionato. Al Franco Scoglio arriva il Bari, pronto a ripartire dopo il fallimento che lo ha coinvolto nell’ultima estate. Il nuovo Messina di Infantino chiamato subito ad un impegno stimolante dopo le due apparizioni in Coppa Italia. Il tecnico biancoscudato sceglie il 3-4-3, confermando il tridente Russo -Cossentino - Porcaro davanti alla porta difesa da Ragone. In mezzo al campo spazio a Bossa e Barbera, ai cui lati si muovono Biondi ed il neo acquisto Genevier. In avanti premiato con una maglia da titolare Petrilli, dopo l’ottima prova di domenica scorsa. A completare il reparto offensivo Rabbeni e Gambino. Neanche in panchina Arcidiacono. Gara rapida fin dalle prime battute, le due squadre si affrontano a viso aperto, impostando l’incontro in modo aggressivo e molto intenso. Partono meglio gli ospiti, insidiosi quando si avvicinano negli ultimi trenta metri. Dopo venti minuti di gioco arriva il vantaggio dei galletti: Simeri raccoglie un filtrante e si invola verso la porta avversaria, provando a sorprendere Ragone con un tiro in diagonale; l’estremo difensore del Messina respinge sui piedi di Floriano che deve solo appoggiare il pallone in rete. Pronta la reazione dei padroni di casa, spinti dall’entusiasmo dei tifosi. Ci provano Gambino prima e Cossentino poi, ma la mira non è delle migliori. Il match si accende, sale la tensione anche tra i giocatori in campo, soprattutto a causa delle proteste messinesi dopo la decisione da parte del signor Di Marco di non punire con il secondo giallo l’esterno barese D’Ignazio, prontamente sostituito da Cornacchini per precauzione. Il Messina prova a fare la partita, arrivando più di una volta sul fondo senza però mai impensierire Marfella. Il Bari si difende ottimamente e prova a pungere in ripartenza, fino alla rete del raddoppio, nel corso del primo dei due minuti di recupero, con una conclusione sotto l’incrocio di Simeri che non lascia scampo a Ragone. 

GESTIONE - Infantino prova a mischiare le carte ad inizio ripresa inserendo Carini e Cocimano al posto di Bossa e Rabbeni. E’ Genevier a fa tremare la porta di Marfella con un mezzo esterno su palla inattiva, da posizione defilata, che si stampa sul palo. La sfera carambola in area e i giocatori del Messina non ne approfittano, sciupando una ghiotta chance. Con l’ingresso di Traditi, il tecnico peloritano sposta Genevier sulla linea difensiva passando al 4-3-3. La gara si arresta in termini di intensità. I padroni di casa faticano a trovare spazi, agevolando il Bari nel controllo e nella gestione del risultato. La noia regna sovrana fino alla mezz’ora, quando Genevier stende in area un avversario e procura il penalty che l’ex Pozzebon trasforma con freddezza. Non accade praticamente più nulla fino al triplice fischio finale, che condanna il Messina alla prima sconfitta stagionale. 

MESSINA 0 
BARI 3 
MARCATORI Floriano (B) al 20’ p.t.; Simeri (B) al 46’ p.t.; Pozzebon al 32’ s.t. su rig. 

MESSINA (3-4-3): Ragone; Porcaro, Cossentino (Traditi dal 15’ s.t.), Russo; Biondi (Cimino dal 25’ s.t.), Genevier, Bossa (Carini dal 4’ s.t.), Barbera (Guehi dal 31’ s.t.); Rabbeni (Cocimano dal 4’ s.t.), Gambino, Petrilli. (Compagno, Dascoli, Pizzo, Ba M’Baye). All. Infantino. 

BARI (4-3-3): Marfella; Aloisi, Cacioli, Mattera, D’Ignazio (Nannini dal 40’ p.t.); Hamlili, Bolzoni (Feola dal 45’ s.t.), Langella; Neglia (Di Cesare dal 36’ s.t.), Simeri (Pozzebon dal 15’ s.t.), Floriano (Bollino dal 25’ s.t.). (Siaulys, Piovanello, Liguori, Gioria). All. Cornacchini. 

ARBITRO Sig. Di Marco di Ciampino 

NOTE Spettatori 2500 circa Ammoniti Aloisi, D’Ignazio, Russo, Genevier, Pozzebon. Corner 3-5 Recupero 2’ e 5’.
domenica 16 settembre 2018

Carmelo Previti

    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 14
    15°-10°
    sab 15
    22°-15°
    dom 16
    16°-11°
    lun 17
    16°-11°
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°