il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Giallorossi perfetti. Il Messina vince e convince e continua la rincorsa alla zona play off

Messina devastante: “manita“ alla Gelbison

Stampa
Concreto e stellare. Il Messina vince e convince, distribuendo gioco e spettacolo. Una manita che non lascia altre interpretazioni. Rosafio e Yeboah grandi protagonisti e finalizzatori in un collettivo semplicemente perfetto.

PERFEZIONE - Serve rabbia agonistica, cinismo, cattiveria. L’obiettivo è dimenticare la parentesi esterna di Gela, gara condizionata da episodi che nulla hanno a che fare col calcio. Al Franco Scoglio arriva la Gelbison, squadra ostica, equilibrata, organizzata che viaggia a ritmi importanti verso le zone alte della classifica. Scelte obbligate per Modica, chiamato alla vittoria per ridurre la distanza dal quinto posto. Con Inzoudine fuori per squalifica, il tecnico biancoscudato si ritrova costretto a spostare Cassaro sul versante sinistro di difesa, riconfermando poi gli stessi effettivi della trasferta della scorsa settimana. Ancora ai box Migliorini, che si accomoda comunque in panchina. In mezzo al campo confermatissimi Bossa e Cozzolino. Gara molto tattica fin dalle prime battute, Gelbison ben messa in campo e ordinata. Il Messina spinge prevalentemente sulla corsia destra con Lia sempre pronto a sovrapporsi e a creare superiorità numerica. Ed è proprio dal suo lato che nascono i principali pericoli, come quello in avvio che porta Yeboah alla conclusione sottoporta, terminata alta. Con lo scorrere dei minuti i padroni di casa riescono ad esprimersi sempre meglio, abbinando rapidità nella manovra e qualità di gioco. Le occasioni fioccano. Ci provano Cozzolino con un pallonetto intercettato dall’estremo difensore avversario, poi è il turno di Yeboah, il cui tiro si stampa sulla traversa. Il Messina non rischia e diverte, aumentando i ritmi nella fase finale della prima frazione. Il risultato è devastante. Rosafio si scatena e sfrutta un buco nella difesa campana per attaccare la profondità e trovarsi indisturbato di fronte a D’Agostino. Portiere trafitto e vantaggio giallorosso. Non finisce qui. Pochi istanti dopo è il turno di Yeboah, bravo a sfruttare una verticalizzazione, a saltare l’estremo difensore rossoblu e ad insaccare. Gelbison in ginocchio, Messina perfetto. In pieno recupero Rosafio firma la sua doppietta personale. Il colpo del KO.

GESTIONE - Match chiuso già nella prima frazione. Per i siciliani si tratta solo di amministrare, gestire. Calano sensibilmente i ritmi, ma quello che non cambia è l’atteggiamento del Messina, sempre aggressivo e padrone del campo. A dieci minuti dal ritorno sul terreno di gioco arriva il poker. Ancora Yeboah approfitta di una percussione di Ragosta che, dopo aver scavalcato D’Agostino, trova il compagno meglio piazzato pronto ad appoggiare in rete. Finisce praticamente qui l’incontro. Poche occasioni, possesso palla, fraseggi continui a rallentare il gioco. Nel finale c’è gloria anche per Mascari, entrato nella ripresa, che scrive il suo nome sul tabellino.

MESSINA 5
GELBISON 0
MARCATORI Rosafio al 37’ e al 45’ p.t.; Yeboah al 40’ p.t. e all’8’ s.t.; Mascari al 41’ s.t.

MESSINA (4-3-3): Meo; Lia (Barbera dal 38’ s.t.), Bruno, Manetta, Cassaro; Cozzolino, Bossa (Iudicelli dal 23’ s.t.), Lavrendi (Balsamà dal 38’ s.t.); Rosafio, Yeboah (Mascari dal 27’ s.t.), Ragosta (Stranges dal 24’ s.t.). (Rinaldi, Bucca, Migliorini, Prisco). All. Modica.

GELBISON (5-3-2): D’Agostino; Parisi (Chiumarulo dal 1’ s.t.), Mustone, De Angelis, Cipolletta, Meiri; Cammarota (De Luca Fabio dal 23’ s.t.), Uliano (Manzillo dal 24’ s.t.), De Luca Fabrizio; Tandara (Zaccaria dal 20’ s.t.), Liguori (Genovese dal 1’ s,t,). (D’Amico, Santangelo, De Sio, Pistola). All. De Felice.

ARBITRO Sig. Tesi di Lucca
NOTE Spettatori 500 circa Ammoniti Lavrendi, De Luca Fabio, Espulsi Corner 8-1 Recupero 0’ e 0’.
domenica 4 febbraio 2018

Carmelo Previti

    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 26
    20°-16°
    dom 27
    22°-16°
    lun 28
    21°-17°
    mar 29
    22°-18°
    mer 30
    21°-16°