il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Out il difensore Bruno, prima chiamata per il nuovo arrivato Rinaldi

Messina-Sancataldese, i convocati di Modica

Stampa
Un esame che non ammette errori e distrazioni, l'ennesimo per un Messina che ha ripreso a marciare e macinare gioco e adesso non può più permettersi di lasciare punti per strada. La zona play out è sempre lì. Tre le partite prima della sosta, nove i punti in palio che bisogna necessariamente far propri. La risalita riparte dalla Sancataldese, squadra complessa e organizzata, come analizzato da mister Modica nella conferenza pre gara, collettivo pronto ad approdare al Franco Scoglio per giocarsi le sue carte. Sono 22 i convocati per il match di domani. Tante le assenza, soprattutto in difesa dopo la partenza di Colombini e l'infortunio di Bruno, a cui ai aggiungono le non perfette condizioni di Cassaro, comunque convocato. Ma non mancano le sorprese, perché si rivede tra i convocati Migliorini, disponibile magari per uno spezzone. A disposizione inoltre, fin da subito, anche il nuovo acquisto Rinaldi, portiere classe '98, prelevato per rimpiazzare il partente Gagliardini. Tra i pali si rivedrà certamente Meo, il quale ha ormai conquistato la fiducia del tecnico. Con Lia a destra e Polito a sinistra, l'unica soluzione viste le assenze, per affiancare Manetta, è rappresentata da Bucca. In mezzo al campo ballottaggio Migliorini – Pezzella, coadiuvati da Maiorano e Lavrendi nel ruolo di interni. In avanti sicuri del posto Rosafio e Ragosta. Si giocano una maglia da titolare Mascari e Cocuzza. 

Questa la lista dei convocati: 

Portieri: Meo (2000), Prisco ('97), Rinaldi ('98). 
Difensori: Bucca ('98), Cassaro ('89), Cozzolino ('98), Manetta ('91), Polito ('99), Tricamo ('93). 
Centrocampisti: Balsamà (2000), Bossa ('98), Lavrendi ('86), Lia ('97), Maiorano ('86), Mariani ('95), Migliorini ('88), Pezzella ('88). 
Attaccanti: Cocuzza ('86), Dezai ('95), Mascari ('99), Ragosta ('86), Rosafio ('94).
sabato 2 dicembre 2017

Carmelo Previti

    Vai a pagina
    segui il meteo