il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Lello Manfredi: "Celeste progetto serio, ci sono già imprenditori al nostro fianco"

Messina, Proto: “Città unita oltre tutti gli interessi“

Stampa
Sede istituzionale e parole rivolte alla città. Conferenza stampa di fine anno con un lancio verso il futuro quella del presidente del Messina Franco Proto accompagnato dal dg Lello Manfredi. Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca per parlare alla città e con la città: dal bilancio sportivo a quello finanziario il passo è breve, parole di elogio per il suo staff e qualche frecciatina elegante verso la gestione precedente. “Abbiamo lottato fino all’ultimo per un obiettivo, non ci siamo accontentati di perdere 1-0 perché non avevamo voglia di farci parlare dietro. Stiamo ridando credibilità al nome del Messina, non vogliamo più essere accomunati a strane storie. Sul campo ho visto una squadra capace di invertire il trend, guidata da un tecnico che avrà sempre la priorità nelle nostre scelte, starà a lui decidere cosa fare. Lucarelli vuole alzare l’asticella e lo vogliamo anche noi, bisogna solo capire quale sia la strada più giusta per farlo”. Il discorso passa immediatamente sul piano economico, sancita la salvezza sul campo c’è da vincere la partita dei conti. Le porte del Messina sono aperte agli interessati: “Dobbiamo programmare il futuro, non è possibile vedere contratti a cifre assurde per collaboratori o due direttori generali. In questi mesi oltre alla parte sportiva abbiamo improntato quella societaria, devo ringraziare il lungo lavoro nell’ombra di Manfredi, Fiumanò, Formisano, Forzano e Magazzù. Mi rivolgo alla città: non chiedo aiuto a nessuno ma dico che abbiamo la grande opportunità di lavorare tutti insieme. Solo uniti possiamo risollevare il Messina, inutile un atteggiamento sempre contrario anche se spesso dettato da interessi personali. Basta con guerre tra Guelfi e Ghibellini. I debiti? Una montagna che si ingrandisce sempre più, abbiamo trovato 850 mila euro in più rispetto a quanto preventivato. Stiamo valutando le varie scritture private e ci comporteremo di conseguenza caso per caso”. 

MANFREDI – Tocca poi al dg Manfredi fare il punto della situazione sulla programmazione a breve termine. Il punto più interessante rimane quello legato al ritorno al Celeste: “Non farò cenno alla gestione precedente per signorilità, quello che abbiamo trovato e su cui siamo dovuti intervenire di urgenza è noto a tutti: dal manto erboso all’organizzazione delle trasferte. Abbiamo un progetto chiaro in testa, siamo convinti di trovare assenso sia nella giunta che nel consiglio comunale. Non abbiamo ancora presentato il piano del Celeste alla città ma lo faremo presto, la nostra idea è quella di far diventare il San Filippo la casa del Messina e di giocare al Celeste che ci sembra più vicino a quello che ci occorre per fare un campionato di livello. Domani avremo un incontro per discutere del Credito Sportivo, chiaro che avremo bisogno di una concessione pluriennale ma non vedo ostacoli da questo punto di vista, in più ci avvarremo del contributo di un nostro sponsor. Nel frattempo abbiamo sistemato la foresteria del San Filippo, non voglio parlare di cifre o danni, mi preme solo sottolineare che ci siamo premurati di dare una sistemazione più consona ai tanti ragazzi del settore giovanile che erano ospitati allo stadio. Mentre stiamo parlando gli operai sono al lavoro al Celeste, abbiamo un progetto lineare da portare avanti. Non faccio appelli neanche io, le porte sono aperte e c’è già un imprenditore che tutti immaginate vicino a noi”.
martedì 16 maggio 2017

Francesco Certo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 18
    33°-27°
    sab 19
    29°-24°
    dom 20
    28°-24°
    lun 21
    28°-24°
    mar 22
    31°-25°
    mer 23
    31°-25°