il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita e onesta

La manifestazione FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina con la collaborazione della Mediterranea Trekking

Franzese e la Donnini vincono il “19° giro podistico a tappe delle Eolie”

Stampa
La manifestazione FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina con la collaborazione della Mediterranea Trekking, si è chiusa oggi a Vulcano. La quinta ed ultima gara in programma è stata la più breve (4,8 km), ideale passerella per i protagonisti della settimana nell’incantevole arcipelago siciliano. Gli emiliani Salvatore Franzese (Atletica Reggio) e Sonia Donnini (Panariagroup Sassuolo) sono i trionfatori del “19° Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”. La manifestazione FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina con la collaborazione della Mediterranea Trekking, si è chiusa oggi a Vulcano. Per Franzese si tratta della quinta affermazione alle Eolie, per la Donnini dell’esordio vittorioso. La quinta ed ultima gara in programma è stata la più breve (4,8 km), ideale passerella per i protagonisti della settimana nell’incantevole arcipelago siciliano. Franzese ha centrato, così, l’en plein di affermazioni in questa edizione, concludendo la prova dopo 16’43”. Piazza d’onore per Carlo Mauro (Pam Mondovì), davanti a Luigi Guidetti della Corradini Rubiera e Carlo Lanza. A seguire: Salvatore Ceraolo (Podistica Pattese), Gianni Battisti (Libertas), Luciano Calapristi (Meeting Sporting Club), Luigi Pardo (Asd Misterbianco) e Omar Menolascina della Fidippide. Decima e prima delle donne Elisa Naletto (Pam Mondovì), che ha bissato il successo di Lipari in 19’14”. Seconda Francesca Colafati (Fidippide), terza Carolyn Berger (Meeting Sporting Club), quarta Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), quinta la Donnini, alle prese con un piccolo affaticamento muscolare, e sesta Giulia Della Bina dell’Assisi Runners. “Essermi imposto nuovamente alle Eolie rappresenta un’enorme soddisfazione – ha dichiarato Franzese – che va al di là dell’aspetto prettamente sportivo, in quanto ho trascorso una bella ed intensa esperienza, assieme alla mia famiglia e tra tanti amici, in luoghi stupendi, preparando, inoltre, i prossimi appuntamenti agonistici. Per me si tratta della quinta volta sul gradino più alto del podio e già penso ad eguagliare il mio conterraneo Guidetti”. Dopo la corsa, si è svolta, all’interno dell’Hotel Conti, sede pure dell’arrivo, la premiazione, meritata ribalta per i migliori tre della graduatoria generale, i classificati delle categorie, e tutti coloro che hanno vissuto questo “19° Giro”. 
L’organizzatore Costantino Crisafulli ha ringraziato, infine, i partecipanti e gli accompagnatori, dando loro appuntamento al 2020, che si prospetta ricco di novità.
domenica 8 settembre 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo