il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Nel primo match la squadra del presidente Giorgio Quartuccio affronterà, in trasferta, i cuneesi

Sabato 25, la Top Spin a Verzuolo per l’andata della finale scudetto

Stampa
Nel primo match la squadra del presidente Giorgio Quartuccio affronterà, in trasferta, i cuneesi. Inizio alle 20.30. 
Il ritorno è previsto a Messina venerdì 31 maggio, alle 17.30, nella palestra di Villa Dante. 
 Cresce l'attesa per la gara d'andata della finale scudetto di serie A1 maschile di tennistavolo
E' un momento storico per la Top Spin Messina, giunta all'ultimo atto che assegnerà il tricolore, dopo aver chiuso al terzo posto il campionato e superato poi in semifinale playoff l'Apuania Carrara, con due successi da urlo. Sabato 25 maggio, alle ore 20.30, la squadra del presidente Giorgio Quartuccio affronterà, in trasferta, i cuneesi dell'A4 Verzuolo Tonoli-Scotta, formazione quarta classificata al termine della regular season, capace di eliminare nel doppio confronto l'Aon Milano Sport. Si giocherà nella palestra comunale di via XXV Aprile a Verzuolo. Il ritorno è previsto a Messina venerdì 31 maggio, alle 17.30, nella palestra di Villa Dante. Il regolamento prevede che, in caso di parità dopo i due incontri, conclusi con una vittoria a testa, con qualsiasi punteggio, oppure con due pareggi, si svolgerà uno spareggio, che avrà luogo in casa della migliore classificata nella stagione regolare, dunque la Top Spin, venerdì 14 giugno alle 17.30. In caso di ulteriore parità sarà dichiarata campione d'Italia la compagine migliore classificata nella regular season. Marco Rech Daldosso (attuale n. 2 in classifica nazionale individuale), Jordy Piccolin (n. 3), Antonino Amato (n. 8) e Damiano Seretti (n. 14), autori di una stagione da incorniciare, sotto la guida del tecnico Wang Hong Liang, sfideranno il temibile ucraino Yaroslav Zhmudenko, il numero 4 del ranking Daniele Pinto, il numero 10 Alessandro Baciocchi e Mattia Garello, allenati da Valentino Piacentini. “Ormai ci siamo - afferma il presidente della Top Spin, Giorgio Quartuccio - i ragazzi sono tutti in clima partita e non vediamo l'ora che arrivi sabato per buttare in campo tutta la nostra voglia di lottare per un traguardo che non era in preventivo ma che, arrivati a questo punto, non vogliamo lasciarci sfuggire. Questi giorni sono carichi di tensione ma, nello stesso tempo, di adrenalina positiva. Verzuolo ha dimostrato di essere una squadra molto forte e ottimamente guidata da un tecnico del valore di Piacentini. L'inserimento di Zhmudenko in questi playoff le ha sicuramente dato quel bagaglio di esperienza cheprobabilmente mancava”. Per la Top Spin questa finale scudetto, arrivata dopo la conquista della Coppa Italia, rappresenta l'apice della sua storia. “Per i miei ragazzi, per il tecnico e tutto il nostro team è davvero un'occasione unica che prepareremo nei minimi dettagli anche a dispetto dei costi da sostenere. Siamo arrivati alla finale inaspettatamente e la voglia di vincere il titolo è enorme, ma lo stesso sarà per i nostri avversari. A mio parere ci troviamo nelle stesse condizioni, da autentiche sorprese in finale. Che vinca, dunque, la migliore” 
Per il ritorno di venerdì 31 maggio a Messina si prevede un’altra grande cornice di pubblico, dopo lo spettacolo offerto in semifinale. 
“La partita di ritorno a Messina avrà sicuramente un enorme seguito di pubblico. Sto avendo riscontri, quotidianamente, da tutta la Sicilia e anche dalla Calabria. Sono sicuro che sarà il nostro valore aggiunto per trascinare i ragazzi a dare tutto quello che hanno dentro. Se poi non dovessimo farcela applaudiremo i nostri avversari e ci riproveremo il prossimo anno” 
giovedì 23 maggio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo