il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La presenza del sindaco e di alcuni consiglieri comunali accanto al presidente dimissionario Pietro Sciotto ha portato fortuna

Clamoroso al “Franco Scoglio“, il Messina con una strepitosa rimonta batte la Turris 5-2

Stampa
Con De Luca presente, clamoroso al “Franco Scoglio", avrebbe gridato il mitico Nicolò Carosio, il Messina con una strepitosa rimonta, (perdeva 0-2) batte la Turris con l'incredibile risultato di 5-2. 
La presenza del sindaco e di alcuni consiglieri comunali  accanto al presidente dimissionario Pietro Sciotto ha portato fortuna. Si può guardare con speranza al futuro della società calcistica messinese, che, attualmente, sta attraversando un momento di crisi sia economico che di risultati. Sul piano squisitamente agonistico gli sportivi presenti sugli spalti si sono divertiti per le alterne vicende nelle fasi di gioco. Il Messina,dopo aver subito due reti e chiuso il primo tempo in svantaggio, nel secondo tempo ha sfoderato virtù inaspettate e ha ribaltato il risultato, infliggendo una cinquina di reti alla temibile compagine avversaria, che occupa il secondo posto della classifica. 
 Qui di seguito cronaca e tabellino gentilmente concessi da GoalSicilia.it 
PRIMO TEMPO: Pronti-via e dopo un minuto Messina ad un passo dal vantaggio: Cocimano imbuca per Arcidiacono, Casolare esce a vuoto ma il pallonetto di Arcidiacono da posizione defilata sfiora il palo. Partita sostanzialmente equilibrata, entrambe le squadre giocano a viso aperto ma c’è tanta imprecisione negli ultimi 30 metri. Al 15’ Turris velenosa: punizione tagliata di Cunzi, è bravo Laurencon ad anticipare Guarracino smanacciando in corner. Al 20’ Turris in vantaggio: Ba sbaglia il disimpegno, recupera Guarracino che lancia l’accorrente Vacca, tiro a fil di palo sul quale il portiere biancoscudato non può nulla, è 0-1. Al 27’ Cunzi scambia con Celiento ed entra in area ma viene atterrato da Janse, per l’arbitro è rigore. Sul dischetto Aliperta che non sbaglia, è 0-2. Dominio totale dei campani che al 33’ ci provano con Fabiano, palla ala non di molto. Un minuto dopo proteste Messina: mischia in area, sembra esserci un tocco di mano di un difensore corallino, ma l’arbitro vede un fallo sul portiere. Finisce così la prima frazione, Messina-Turris 0-2. 
SECONDO TEMPO: Parte subito forte la truppa di Biagioni che sugli sviluppi di una punizione porta Ferrante al tiro dai 25 metri, palla abbondantemente a lato. Al 54’ il Messina accorcia: Cocimano riceve palla e viene atterrato sul limite dell’area, punizione impeccabile di Catalano che dimezza lo svantaggio, è 1-2. Biancoscudati sulle ali dell’entusiasmo fanno subito il 2-2: minuto 56, palla in area, sbuca Traditi che di testa gonfia la rete. Al 60’ si riaffacciano davanti i campani: pennellata in area di Cunzi, Laurencon esce e respinge di pugno, Vacca raccoglie e calcia alto non di molto. Al 63’ ci prova Arcidiacono col mancino, palla di poco fuori. Al 66’ Messina ad un passo dal tris: Catalano filtra per Arcidiacono che prova il cucchiaio, Casolare è bravo in uscita bassa a chiudere lo specchio. Tris che arriva al 68’: punizione di Catalano sul secondo palo, Ferrante salta più in alto di tutti e incorna in rete, è 3-2. Al 73’ arriva anche il poker: Catalano lancia Marzullo che si defila e piazza il diagonale vincente, è 4-2. Al 95’ i biancoscudati fanno anche il quinto: Aliperta sbaglia, Arcidiacono è un rapace ed insacca. Finisce così, Messina-Turris 5-2.
 IL TABELLINO: 
MESSINA: Laurencon, Biondi, Barbera, Traditi, Ba, Ferrante, Arcidiacono, Janse (46' Marzullo, 87' Selvaggio), Amadio (65' Tedesco), Cocimano (93' Carini), Catalano (76' Zappalà). A disp.: Meo, Sambinha, Aldrovandi, Mancuso. All. Biagioni. 
 TURRIS: Casolare, Esempio (85' Franco), Riccio, Di Nunzio, Formisano (71' Auriemma), Aliperta, Fabiano (74' Di Dato), Vacca, Guarracino (78' Palmieri), Cunzi (65' Addessi), Celiento. A disp.: D’Inverno, Lagnena, Esposito, Fibiamo. All. Salvatore (Fabiano squalificato). ARBITRO: Picchi di Lucca. 
MARCATORI: 20' Vacca, 28' rig. Aliperta, 54' Catalano, 56' Traditi, 68' Ferrante, 73' Marzullo, 95' Arcidiacono 
NOTE: ammoniti Esempio, Barbera, Arcidiacono. Espulso al 96’ Celiento.
domenica 10 febbraio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo
    sab 23
    22°-15°