il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La Sicilia apre le porte allo sport da brivido

Anche la provincia di Messina meta di sportivi “estremi”.

Stampa

La definizione, di per sé dice tutto: sport estremi. Vengono connotate così quelle attività sportive anche tradizionali ma caratterizzate dalla ricerca di emozioni forti e fuori dal comune, ottenute attraverso la sperimentazione del pericolo ed un intenso impegno fisico.

Va da sé che queste attività, comportano elevati rischi a causa di forti velocità, altezze, sforzi fisici, ambienti estremi, durata delle performance. Un fenomeno che ha guadagnato popolarità a partire dagli anni 90, in cui le compagnie di marketing inaugurarono a questo scopo i cosìdetti X Games, trasmessi dal canale televisivo Extreme Sports Channel e dal relativo sito Extreme.com. Ma è un grave errore pensare che tali spettacolari eventi siano ad esclusivo appannaggio di paesi stranieri: la Sicilia e Messina, infatti, mostrano di non essere da meno.

La Sicilia, tradizionalmente indicata come luogo di arte, cultura e buon cibo, presenta anche diversi luoghi in cui praticare sport, anche estremo!

Ogni anno, migliaia di turisti scelgono la nostra bella isola per soddisfare il desiderio di una scarica di adrenalina pura. Da una sommaria analisi, gli sport estremi più praticati in Sicilia e le località dove trovarli.

Riguardo il Kitesurf, nasce dall’unione della forza del vento con le acrobazie del surf; un fantastico sport, che sempre più persone amano praticare nei nostri mari, in particolare d’inverno, quando il vento è più forte e permette evoluzioni più spettacolari. I posti migliori per praticarlo sono lo Stretto di Messina, lo Stagnone di Marsala e la Spiaggia di Mondello di Palermo.

Un ulteriore spettacolo sportivo viene offerto dal parapendio e dal deltaplano, per coloro che desiderano lanciarsi da una rupe e librarsi in volo! Questi sportivi arditi, possono farsi un giro a Monte Venere a Taormina, alla Rocca del Corvo di Paternò, alla Piana degli Albanesi di Palermo, a Niscemi, Cesarò, Regalbuto e sull’Etna, meta ambita dagli amanti di questi sport, che si incontrano per vivere esperienze di volo uniche.

Similare l’approccio al paracadutismo, un tempo ad esclusivo appannaggio del mondo militare. Questo sport ha trovato un numero incredibile di seguaci, che non vedono l’ora di lanciarsi da un aereo e provare l’ebbrezza della caduta libera. Queste emozioni possono essere vissute nelle città di Trapani, Catania , Siracusa, Palermo, Ragusa e Caltagirone si concentrano i migliori professionisti del settore, pronti ad accogliere chiunque voglia vivere un’esperienza indimenticabile.

Il Canyoning, noto anche come torrentismo, consiste nel farsi trascinare dalla corrente di fiumi e torrenti senza usare barche o canoe, ma nuotando, camminando e tuffandosi in laghi cristallini. Le Gole dell’Alcantara, i fiumi di Anapo e Cassibile a Siracusa e le Gole di Tiberio sulle Madonie sono tra i luoghi privilegiati per questo sport. Ovviamente non mancano posti dove poter praticare anche i più “tradizionali” kayak, rafting e canoismo.

Messina e la sua provincia, offrono diversi siti in cui praticare l’arrampicata libera, per coloro a cui piace affrontare la natura e mettersi in gioco con se stessi; come si può dunque non amare questo sport, che permette di confrontarsi con sfide sempre più grandi. Tutta la Sicilia offre delle pareti meravigliose da scalare, ma tra le più gettonate troviamo Zafferana Etnea a Catania, Polizzi Generosa a Palermo e Cava Grande a Siracusa.

Infine, per chi ama i motori, è possibile darsi alle corse in fuoristrada, quad e motocross, complici i boschi, le pinete e le valli, tra cui i Colli S. rizzo a Messina, le location dei Nebrodi, l’Etna e i chilometri di coste, di cui la nostra bella terra è piena.

giovedì 10 gennaio 2019

Maurizio Russo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 22
    15°-10°
    sab 23
    22°-15°