il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Conquista la sesta vittoria in campionato

Il Gruppo Zenith non fa sconti, supera Alcamo e aggancia il secondo posto

Stampa
  In periodo di Black Friday il Gruppo Zenith Messina non fa sconti e conquista la sesta vittoria in campionato.
I peloritani superano la Libertas Alcamo con il punteggio di 71-62 al termine di una gara non bellissima, ma che hanno saputo condurre in porto nonostante i problemi fisici di alcuni atleti e l’assenza di Gaetano Romeo. Alcamo non era un avversario facile sulla carta e il campo lo ha dimostrato. La Basket School voleva questi due punti per continuare a stazionare nelle zone alte della classifica ed ha centrato l’obiettivo prefissato alla vigilia grazie ad una gara accorta ed a un’attenta difesa, gestendo bene il finale, quando gli ospiti sono riusciti a riportarsi a contatto (59-56). Messina si è dimostrata squadra risoluta, che ha saputo soffrire, lucrando punti preziosi dalla panchina, con Cavalieri sempre determinante in difesa ed in fase offensiva (12 punti e 11 rimbalzi), Corazzon ormai diventato una certezza per questa squadra (18 punti 7/9 da 2 e 4/5 ai liberi), Hendrych tornato protagonista con 15 punti e 13 rimbalzi, la grinta di Fathallah (6 punti e 8 rimbalzi), il coraggio di Squillaci (9 punti per lui: 2/4 da due e 5/8 ai liberi) e di Buono (2/4 da 2 e 1/1 dall’arco). Postorino ha realizzato il suo primo, importante, canestro in C Silver, Calderazzo ha dato il suo contributo (2 punti e 5 rimbalzi), come Mazzù (ottimi alcuni suoi recuperi) e Scimone. La squadra ha saputo adattarsi all’avversario ed ha saputo trarre il massimo anche in una serata non certo brillante, segno che con tutti i giocatori in condizione il Gruppo Zenith Messina può fare molto di più. La gara è stata quasi sempre condotta dai messinesi, dopo lo 0-2 iniziale di Manfrè, Corazzon e Hendrych confezionano il +5 (8-3). Il pari arriva per le realizzazioni di Manfrè e Andrè (2+1): coach Romeo vuole parlarci su. Le due squadre vanno a braccetto fino al 10 pari, Cavalieri piazza la bomba da oltre sette metri (17-12). Hendrych diventa un rebus per la difesa alcamese e Messina vola sul +6 (21-15). Coach Ferrara è costretto al time out. Il primo periodo si chiude sul 22-17 con il canestro di Provenzano. Al ritorno in campo il 5-0 realizzato da Corazzon e Cavalieri (tripla), lancia i biancorossi sul +10. Andrè e il giovanissimo Agrusa rispondono per le rime (27-22). Il momento è favorevole alla Libertas che, dopo la penetrazione di Buono, piazza un parziale di 11-0, firmato Provenzano e Agrusa, ed opera il sorpasso (29-31). Ciccio Romeo richiama i suoi e al ritorno in campo i frutti si vedono immediatamente: 6-0 di parziale griffato Corazzon/Cavalieri e Messina che chiude sul 35-31 il primo tempo. Nella ripresa ancora una buona partenza permette al Gruppo Zenith di volare sul +10 con il canestro di Calderazzo dalla media e il gioco da 4 di Cavalieri (41-31). Manfrè scuote i suoi, ma Fathallah si ricorda che ha una buona mano dall’arco (44-33). Ajola e Bottiglia riducono lo svantaggio ospite, Messina non si scompone nemmeno dopo l’antisportivo fischiato a Mazzù. Agrusa dalla lunetta riporta i suoi sotto di 7 lunghezze, ma Corazzon e poi due volte Hendrych da sotto regalano il +12 agli scolari. Il libero di Bottiglia chiude il terzo parziale sul 51-40. L’ultimo quarto si apre con una bella combinazione fra Hendrych e Postorino che realizza il canestro del +13 (53-40). Ranalli piazza la tripla del -10, ma la penetrazione di Squillaci ed il canestro di Hendrych valgono il massimo vantaggio dei messinesi (57-43). Gara chiusa, ma nemmeno per sogno! Messina si specchia e Ranalli non perdona mettendo altre due bombe ed un libero che riportano Alcamo sul -7 (57-50). Fathallah dalla lunetta interrompe il predominio avversario, ma Bottiglia piazza due triple consecutive che riaprono la sfida (59-56). Dopo il canestro del solito Corazzon, Ranalli commette la sua quinta penalità e lascia il campo a 5’20” dalla sirena finale. Alcamo accusa il colpo, il Gruppo Zenith gestisce al meglio la gara, con Squillaci che conquista falli importanti e Buono che mette la bomba del +8 (66-58). Nonostante gli sforzi di Andrè e Provenzano, la Libertas non riesce a rientrare e Messina può festeggiare la vittoria numero sei in campionato. Il Successo permette al team allenato da Ciccio Romeo di agguantare al secondo posto, a quota 12, l’Eagles Palermo, fermata a Capo d’Orlando, e domenica al PalaTracuzzi arriva il Giarre: appuntamento da non perdere.
Gruppo Zenith Messina – Libertas Alcamo 71-62 Parziali: 22-17; 13-14 (35-31); 19-9 (51-40); 20-22.
 Gruppo Zenith Messina: Postorino 2, Scimone, Buono,7 Squillaci 9, Cavalieri 12, Hendrych 15, Mazzù, Fathallah 6, Corazzon 19, Calderazzo 2, Cordima n.e., Faye n.e.. Allenatore: Ciccio Romeo. Assistente: Rossana Libro
Libertas Alcamo: Genovese, Ranalli 10, Marcianò, Bottiglia 12, Andrè 10, Manfrè 9, Provenzano 9, Amato, Agrusa 8, Ajola 4. Allenatore: Vincenzo Ferrara
Arbitri: Saeli di Bagheria e Calandra di Palermo
Note: Uscito per 5 falli Ranalli
martedì 28 novembre 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo