il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

“Un anno di allenamenti gratuiti per 400 studenti con i migliori tecnici di 9 discipline

“Lo Sport: un diritto per tutti” il progetto obiettivodel Coni in due scuole cittadine

Stampa
“Un anno di allenamenti gratuiti per 400 studenti con i migliori tecnici di 9 discipline
Scatterà da lunedì 6 novembre in due scuole cittadine il progetto obiettivodel Coni e della Delegazione provinciale di Messina perl’inclusione sportiva degli studenti.Si chiama “Lo Sport: un diritto per tutti” e rappresenta il clou dell’attivitàrivolta ai giovani di quest’anno.In due istituti scolastici comprensivi di periferia, uno a nord (“Villa Lina-Ritiro”) e uno a sud (“G.Catalfamo” del Cep), per tutto l’anno scolastico,in orario pomeridiano extracurriculare, i migliori tecnici messi adisposizione dalle Federazioni realizzeranno, gratuitamente, dei corsi diattività sportiva in nove discipline a 400 studenti dai 5 ai 14 anni,equamente divisi fra le due scuole.Le lezioni sono previste tutti i giorni dal lunedì al venerdì, per circa 4 oreogni pomeriggio. I giovani potranno seguire gli allenamenti di AtleticaLeggera, Tennis, Pallavolo, Badminton, Tennis tavolo, Pugilato, Judo,Pallamano e Calcio. Le discipline scelte dal Coni regionale (salvo il calciopresente in entrambi), saranno divise fra i due istituti con la possibilità diinvertirli durante l’anno scolastico.“Messina è parte attiva di un progetto voluto dal Coni-ComitatoRegionale di Palermo che punta all’inclusione - spiega Alessandro Arcigli, delegato Coni Messina
 Nel complesso sono state scelte 20scuole, 5 a Catania e Palermo, due nel nostro territorio e una inciascuna delle altre province. Ci rendiamo conto che lo sport,purtroppo, non è alla portata di tutti. In taluni contesti diviene un lusso al quale le famiglie devono rinunciare. Per questo abbiamo proposto adue istituti periferici la possibilità di attivare questo affiancamentosportivo di alto valore per poter consentire a tanti giovani di praticaresport, provando diverse discipline, individuali e di squadra,appassionandosi al punto di decidere di tesserarsi e gareggiare. E’ unaoccasione per incidere sulla dispersione scolastica in zone in cui più altoil disagio giovanile e lo sport non è un diritto garantito. Le strutturescolastiche del territorio, sono luoghi ideali di aggregazione econfronto. Ora questi giovani potranno praticare più attivitàsportive gratuitamente, con costanza e sotto la supervisione di tecnicialtamente qualificati. Le federazioni ne hanno scelti dieci, fra i migliori aloro disposizione. Gli studenti e le scuole non avranno né costi perallenatori né per le attrezzature”. Con i tecnici anche due garanti deirapporti con l’istituto e due coordinatori dei corsi che terranno i rapporticon i ragazzi e le famiglie. Stipulato nei giorni scorsi un puntualeprotocollo d’intesa fra i dirigenti scolastici ed il Coni che definito finalità,impegni e modalità del progetto.
Nella foto di De Felice: Alessandro Arcigli
martedì 7 novembre 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    gio 23
    16°-8°
    ven 24
    16°-7°