il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Al termine di una gara giocata con grande cuore contro un avversario costruito per vincere il campionato

Il Gruppo Zenith Messina tiene testa alla quotata Eagles, ma poi cede nel finale

Stampa
Il Gruppo Zenith Messina esce a testa alta dal PalaDallaChiesa di Bagheria al termine di una gara giocata con grande cuore contro un avversario costruito per vincere il campionato.
 L’Eagles Palermo si impone per 92-88 ma se gli scolari avessero colto il successo, non avrebbero rubato nulla, anzi il rimpianto aumenta si si pensa che Daniel Hendrych, miglior realizzatore della Basket School con 21 punti di media, viene praticamente estromesso dal match per via dei troppi falli chiamati dalla coppia arbitrale di Priolo Gargallo. Solo due i punti realizzati dal centro ceko in meno di 15 minuti giocati, questo è un dato che fa riflettere parecchio. Gara molto equilibrata che ha visto la squadra allenata da Ciccio Romeo partire bene (3-12) con Fathallah e Cavalieri grandi trascinatori e con Squillaci e Corazzon in evidenza. La risposta dei padroni di casa è affidata Listwon, Tagliareni e Dragna (10-13), ma i peloritani non si disuniscono, Cavalieri va a segno dalla lunetta e dall’arco: il primo parziale si chiude sul 14-22. Al ritorno in campo la squadra di Priulla appare più determinata, Listwon, Tinto e Dragna confezionano il sorpasso (23-22). Hendrych riporta avanti i suoi, ma poi deve sedersi per il suo terzo fallo personale. La Basket School ne risente, con la penetrazione di Mazzù rimane in scia ai palermitani che con il giovane Bruno scappano sul 34-26. Non bastano i canestri di Fathallah e la tripla di Romeo, le aquile volano sul +10 al riposo lungo grazie alla bomba da metà campo di Tinto sula sirena (46-36). Negli spogliatoi il Gruppo Zenith si ricompatta, l’8-0 di parziale firmato da Cavalieri e Fathallah riporta a contatto Messina (46-44). Jurkaitis e Vranjkovic riportano a +7 i padroni di casa, Cavalieri teine in linea di galleggiamento la sua squadra che perde Hendrich per 5 falli al 25’. Nelle difficoltà la squadra del presidente Zanghì si esalta e con Romeo e Squillaci dalla lunetta va sul 59 pari. Messina difende con i denti e realizza in attacco con Mazzù e Fathallah che realizza il canestro del 65-68 alla penultima sirena. L’ultimo quarto è avvincente, il Gruppo Zenith tiene duro, l’Eagles vuole la vittoria. Squillaci e Corazzon mantengono un vantaggio di 3 punti (72-75) e dopo il botta e risposta dall’arco fra Tinto e Fatallah, Buono azzecca la bomba di tabella e Priulla chiama il time out. Messina ha ormai dato tutto, il break di 9-0 firmato da Listwon e Tinto regala il +6 alla squadra del presidente Rappa. La bomba di Buono tiene ancora a galla Messina, Vranjkovic mette il canestro della sicurezza, nonostante la tripla di Cavalieri he riporta a -3 i messinesi quando ormai non c’è più tempo. Finisce 92-88, Priulla tira un sospiro di sollievo, Romeo ha di che rammaricarsi: con un Hendrych in più sarebbe stata un’altra storia.
Sul campo di una delle corazzate del girone, il Gruppo Zenith dimostra di valere il secondo posto che dovrà difendere domenica prossima nel derby con il Cocuzza al PalaTracuzzi.
Eagles Basket Palermo – Gruppo Zenith Messina 92-88
Parziali: 14-22; 32-14 (46-36); 22-32 (65-68); 27-20
Eagles Basket Palermo: Tinto 20, Rappa 3, Giardina, Listwon 18, Jurkaitis 4, Bruno 12, Vranjkovic 16, Tagliareni 4, Palmisano n.e., Dragna 15. Allenatore: Flavio Priulla
Gruppo Zenith Messina: Scimone n.e., Romeo 5, Buono 6, Squillaci 7, Cavalieri 25, Hendrych 2, Mazzù 5, Fathallah 26, Corazzon 12, Cordima n.e., Postorino n.e., Faye n.e.. Allenatore: Ciccio Romeo
Arbitri: Marco Attard e Gianluca De Cillis di Priolo Gargallo
Note: Uscito per cinque falli Hendrych (Gruppo Zenith Messina)
lunedì 6 novembre 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    gio 23
    16°-8°
    ven 24
    16°-7°