il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Un sogno che diventa realtà

Il Mondo Volley Messina trionfa in Coppa Sicilia

Stampa
Si colora di giallorosso la Coppa Sicilia. Il Mondo Volley Messina batte in finale Partinico e si aggiudica la prestigiosa competizione regionale. Il primo trofeo che finisce nella bacheca della giovane società del presidente Luigi Billè, al secondo anno di vita. Una stagione densa di sacrifici e di vittorie, con il terzo posto nel campionato di serie C (torneo affrontato per la prima volta), che vede raggiungere il momento clou quando il capitano Massimiliano Attinà, circondato dai compagni, alza al cielo la Coppa davanti alla gioia dei calorosi tifosi presenti al Pala Ceramica di Santo Stefano di Camastra. Non è stato semplice riuscire a conquistarla perché Partinico si è confermata compagine quadrata, in possesso di spiccate qualità tecniche e fisiche: non è certo mistero che la compagine di coach Lunetto puntasse ai play off promozione. 
Una finale combattuta, con diverse giocate di pallavolo di pregevole fattura che non hanno deluso chi ha voluto assistere dal vivo all’incontro: insomma anche lo spettacolo è stato all’altezza della cornice meravigliosa del Pala Ceramica. Passando alla cronaca del match che sarà una gara dalle forti emozioni lo si intuisce sin dall’avvio con Partinico che allunga sul +5 del 10 a 5 dopo una fase iniziale punto a punto. I giallorossi appaiono un po' contratti e non riescono a dare continuità al loro gioco. Il set si trasforma in un continuo rincorrere (15-9). 
L’ingresso in campo di Vittorio Cannavò è la mossa che cambia un po' il volto del parziale. Il Mondo Volley trova più equilibrio tattico dietro e soprattutto in un frangente delicato la spinta per recuperare. Incomincia un graduale rientro del Mondo Volley che va annullando la forbice sino ad impattare a quota 19. De Francesco ha la mano calda e tre degli ultimi cinque punti siglati portano la sua firma. I giallorossi allungano sul 22 a 24 e chiudono il set alla prima occasione utile con il capitano Attinà (22-25). L’avvio del secondo parziale ricalca quello precedente con il Partinico che prova subito a mettere un po' di distanza (8 a 2). Billè e compagni non si perdono d’animo e lottano con le unghie per annullare il ritardo. Un muro di Pino vale il -2 (11-9). La svolta matura nella seconda metà del parziale quando Partinico riesce a portarsi avanti di quei sei - sette punti (20-13) che poi diventeranno un macigno impossibile da rimontare. Nel finale Burriesci e compagni vanno incrementando ancora il margine, con un Mondo Volley che ormai ha rivolto la mente al set successivo: finisce 25-15.
 Di ben altro tenore è l’impatto al terzo set della compagine guidata in panchina da Peppe Tricomi, che mette la freccia dalle prime fasi (2-4, 4-8, 6-9, 9-12). Partinico non si arrende e riesce a rimontare sino a trovare la parità sul 14-14. De Francesco e il primo tempo di Pino valgono il nuovo vantaggio messinese (14-16): una piccola ma preziosa forbice che il Mondo Volley cerca di mantenere sino alla fine ma che si vede sfuggire di mano proprio sul finale. Partinico opera il sorpasso (21-20) e si porta avanti di quel paio di punti che manterrà fino al termine. Sotto 2 set a 1, il Mondo Volley Messina si scuote di sopra la tensione e incomincia a trovare continuità nella fase difensiva (bene il libero Germanà), riproponendosi in attacco con la brillantezza fatta vedere per tutta la stagione. Sale il rendimento di Morisciano e Billè ed è tutta la squadra a trarne giovamento. Il quarto parziale prende una piega favorevole alla formazione messinese, che si porta avanti di un paio di lunghezze sin dalla partenza (0-2, 2-4 3-5) e di fatto ci resterà sino all’epilogo. Sotto la spinta dei suoi terminali offensivi, la forbice si va allargando andando a toccare il massimo vantaggio di sette lunghezze (11-18).
 Partinico rosicchia parte del distacco arrivando sino al -2 del 19 a 21, ma nel finale il nuovo strappo giallorosso gli taglia le gambe. Billè ha la mano calda e Nicosia, oltre ad essere ben ispirato in regia, sigla il 21 a 24. Ancora una volta il Mondo Volley chiude alla prima occasione utile rimandando l’epilogo al tie break. Dopo le schermaglie iniziali, il set breve vede il Mondo Volley allungare di un paio di punti (3-5, sull’ace di De Francesco aiutato dal nastro). Billè trova le mani esterne del muro per il punto del 4 a 6. Partinico non intende gettare la spugna e riesce con l’ultima fiammata a pareggiare (9-9) ma un break di 4 a 0 del Mondo Volley che si porta sul 9 a 13 mette l’ipoteca finale sul trionfo. Finisce con il muro di Attinà che vale il 10 a 15. 
Sugli spalti e in campo esplode la festa con gli atleti che salgono sul podio accolti dai vertici della pallavolo siciliana con in testa il presidente Antonio Lotronto, accompagnato dal presidente del comitato territoriale di Messina, Alessandro Zurro. Mam Provenzano 
Partinico - Mondo Volley Messina 2-3 Set: 22-25, 25-15, 25-23, 21-25, 10-15 
Mam Provenzano Partinico: Lunetto, Burriesci (k), Maringiò, Valenti, Giannusa, Timpa, Rosolino, Greco, D’Aguanno (l). All. Francesco Lunetto 
 Mondo Volley Messina: Pino, Germanà, Giglio, Marino, Billè M, Nicosia, Attinà (k), Cannavò, Morisciano, Battaglia, Silvestro, Germanà (l1), Billè F (l2). All. Tricomi 
Arbitri: Guglielmo Puglisi e Martina Rossino di Ragusa
martedì 11 aprile 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 28
    13°-23°
    sab 29
    14°-21°
    dom 30
    13°-19°