il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La proposta di adeguare la toponomastica firmata dal Presidente Geom. Antonino Scibilia

Il MCL di Spadafora chiede via per i concittadini illustri

Stampa
 Il Direttivo del Movimento Cristiano Lavoratori di Spadafora,con la seguente nota a firma del Presidente Geom. Antonino Scibilia, nella foto,  propone all’amministrazione Comunale di adeguare la toponomastica della nostra Cittadina a persone illustri della Storia Locale:
 Questo desiderio, ormai da diverso tempo, fa capolino nei cuori di alcuni membri della nostra associazione e in quelli di semplici cittadini che, più volte, ci hanno presentato questo tipo di esigenza.
 Ci sono diverse vie, nel nostro Paese, che portano nomi che non dicono nulla o indicati con numeri Romani: Via Cunettone Coperto, Via Ospedale, Via Purgatorio, Vico Primo, Secondo, Terzo, e così via, che potrebbero essere sostituiti con le più significative Via Enrico Mollica, Via Nunzio Favazzi, Via Prof. Francesco Pino, Via Cav. Vincenzo di Mento, Via Maestro Rosario Aveni, Via Manlio Sindoni, Via Carmelo Trifirò, Via Papa Leone II che, da notizie storiche, si pensi avesse le sue origini a San Martino e con altri nomi della Storia Locale. 
 Il Nostro desiderio è appunto quello di vedere, agli angoli delle nostre strade, cartelli che ci parlino esplicitamente di storia, di vita vissuta, non semplici denominazioni amorfe ed asettiche. Secondo noi, utilizzare nella toponomastica nomi e riferimenti a fatti locali sarebbe un modo importante per stimolare le nuove generazioni, ma non solo, anche i residenti e i turisti a riscoprire il passato del proprio paese e ad accrescere il senso di appartenenza alla comunità. A questo scopo si ritiene opportuno chiedere eventualmente di istituire una commissione per vagliare sulla scelta dei personaggi ai quali dedicare una Via. 
martedì 7 maggio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo