il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Un simile appuntamento non possa rappresentare un evento eccezionale ma al contrario un appuntamento annuale

Alessandro Cacciotto chiede di celebrare nuovamente

Stampa
In passato, sindacatura Buzzanza, fu l’ex vice sindaco ed assessore alla cultura Giovanni Ardizzone, fu poi la volta dell’assessore Perna durante la precedente amministrazione Accorinti;il riferimento è alla Notte della Cultura. Alessandro Cacciotto Consigliere della Terza Circoscrizione  
ritiene che un simile appuntamento non possa rappresentare un evento eccezionale ma al contrario un appuntamento annuale. 
Messina ha la sua storia, la sua cultura, che devono essere conosciute, devono essere fiore all’occhiello e motivo di orgoglio. Una città ha bisogno di far vivere ai propri cittadini e non un momento di ristoro culturale. 
Ad oggi le notti sella cultura che sono andate di scena, hanno sempre riscosso momenti di grande successo. 
Fiumi di gente anche a tarda ora, un motivo di incontro e di socializzazione, di rendere viva la città. 
Per questi motivi sarebbe importante che l’Assessore alla Cultura Trimarchi (di cui non si conoscono bene i programmi almeno in termini di cultura) si adoperasse per mettere in piedi una notte della cultura che coinvolga tutta la città e tutte le istituzioni. Si ribadisce: la notte della cultura come un appuntamento stabile, ogni anno, e non come evento eccezionale. 
Ecco perché chiederò ufficialmente all’Assessore Trimarchi di farsi promotore dell’organizzazione dell’evento Culturale.
martedì 8 gennaio 2019


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 19
    15°-10°
    sab 20
    22°-15°