il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Inciso in parte dal Maestro Nicola Oteri

Presentato il CD “ Sei corde sullo Stretto“

Stampa
Svoltasi nel pomeriggio di giovedì 27 dicembre scorso presso il Salone della Borsa della Camera di Commercio a Messina, un’occasione di pregio promossa direttamente dal Conservatorio di Musica “A.Corelli” di Messina e frutto di una sinergia positiva che progetta e realizza Arte e Cultura. Nel corso dell’evento è stato presentato il CD “SEI CORDE SULLO STRETTO”: inciso in parte dal Maestro Nicola Oteri (nella foto), musicista affermato che vanta attività concertistica in Italia, Svizzera, Lussemburgo, Turchia, Belgio, Croazia e Stati Uniti d’America, docente di chitarra presso il Conservatorio “A.Corelli” di Messina, in parte dall’Ensamble di chitarre composta da otto giovani chitarristi preparati musicalmente dallo stesso Maestro Oteri (Emanuele Barillaro, Andrea Abbate, Antonino Salerno, Rosario De Gaetano, Gabriele Calabrò, Daniele Ruta e Angelo Forganni). 
Presenti il Direttore del Conservatorio Maestro Antonino Averna ed il Presidente del Conservatorio Avvocato Giuseppe Ministeri, che hanno presenziato la prima parte dell’iniziativa, nel corso della quale sono intervenuti direttamente i compositori dei brani: Antonello Soraci, Sergio Pallante, Antonino Pirrone, Michele Amoroso, Cinzia Dato e Paola Dato, queste ultime per presentare il musicista Carmelo Coletta, già scomparso nel 1960. Si tratta di un progetto che nasce per valorizzare a tuttotondo le risorse musicali legate alla città di Messina: oltre agli esecutori, infatti, anche i brani contenuti nel CD sono opera unicamente di compositori messinesi. Una operazione che, a detta del Presidente del Conservatorio “A.Corelli” Giuseppe Ministeri “coniuga perfettamente le tre direttrici seguite dal Conservatorio, ovvero la Didattica, la Produzione, la Ricerca”. Obiettivi confermati dal Direttore Antonino Averna, che ha espresso la finalità del progetto nel porre in risalto sia le eccellenze presenti all’interno dell’Istituzione musicale messinese, sul fronte della didattica e della produzione artistica, sia il considerevole patrimonio culturale locale costituito compositori di indubbio valore. Nel corso della serata, per una sala gremita da un pubblico attento, gli interventi musicali dell’Ensamble di Chitarre, formazione giovane per costituzione ed età dei componenti, ma affiatata e matura; ampia la tavolozza di colori e convincente il respiro musicale dell’insieme.
venerdì 28 dicembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo