il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Manifestazione al Teatro "Vittorio Emanuele"

Concorso Nazionale di poesia “Salvatore Quasimodo”, consegnati i premi ai tre vincitori

Stampa
Cerimonia di premiazione  al Teatro Vittorio Emanuele, dove si è tenuto l'evento finale del Concorso Nazionale di poesia “Salvatore Quasimodo”, presentato dalla giornalista Rachele Gerace.
Una apposita  Commissione, costituita dal Presidente prof. Giuseppe Rando e dalle professoresse Caterina Oteri e Angela Frisone, ha consegnato i premi ai vincitori, alla presenza di Alessandro,  figlio del grande poeta.
Il 1° Premio è stato assegnato alla poesia dal titolo “Cara Terra mia “ della studentessa Giorgia Ortoleva, sez. I A del Liceo Classico “A. Manzoni” di Mistretta , accompagnato da una suggestiva motivazione : 
"Esprime, con immagini creaturali, inedite, l'amore dell'emigrante per la sua terra, mostrando una certa padronanza del ritmo lungo, post-ermetico, rafforzato dal sapiente uso dell'enjambement"; 
Consegnato anche il 2° premio, aggiudicato dalla poesia dal titolo “ Migranti ” della studentessa Elisa Sgrò, sez. IV A, Scienze Applicate del Liceo Classico “ A.Manzoni” di Mistretta,  con la seguente motivazione:
 "Il poeta s'immedesima, senza forzature retoriche, nell'atroce sorte dei migranti, intonando un canto corale, civile , di denuncia ( anche della nostra indifferenza) e di solidarietà;
 Al  3°posto, la poesia dal titolo “ Fragile” della studentessa Laura Gozzer, II F, del Liceo Classico “N. Spedalieri” di Catania con la motivazione: "Lirica introspettiva che traduce in apprezzabili forme metriche il dramma esistenziale dell'adolescenza smarrita di fronte alla insensibilità crescente del nostro tempo".
Menzione a parte per la  poesia “I miei colori” della studentessa Desiré Vetrano, della classe IIIB del Liceo Linguistico “Cesare Balbo” giunta a Messina, a proprie spese, da Casale Monferrato (Al).
Ulteriori menzioni sono state riconosciute, ex aequo, alle seguenti composizioni: “Corpi vuoti “di Erika Simonetta- IIA - Liceo Classico "Manzoni" di Mistretta; “La nostra Società” di Paolo Trincavelli , IV A, Scienze Applicate “A. Manzoni” di Mistretta; “Arriverà un giorno” di Chiara Frisone, I E, Liceo Classico “G. La Farina” di Messina ; “Vengono dimenticati i luoghi” di Martina La Rocca, II E, Liceo Classico "G. La Farina" di Messina; “Infinita esistenza” di Marika Turco, II A, Liceo Classico “A. Manzoni” di Mistrettta; “Sogno di volare” di Concetta Lo Presti, IIIC, Turistico I.S. “ G. Minutoli” di Messina; “Eternità effimera” di Eliana Castro, VB, Liceo Classico “M. Rapisardi” di Catania; “Emozioni”di Miriana Cucuzza, II B, Liceo Scientifico “Quintino Cataudella” di Scicli (Rg); “L'Attesa” di Melisa Sina, IIB, Liceo Scentifico “Quintino Cataudella", Scicli (Rg).
Alla fine della cerimonia, si è potuto assiostere alla Lectio Magistralis dal titolo “Quasimodo Operaio di Sogni”, il poeta raccontato dal figlio Alessandro, con un recital da parte dell’attore di alcune poesie tra le più significative del padre.
All'incontro hanno partecipato i docenti e gli studenti di alcune classi degli Istituti "Jaci" e "Quasimodo-Minutoli" che stanno collaborando con entusiasmo alla Settimana Quasimodiana, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro.

giovedì 13 dicembre 2018

Maurizio Russo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 19
    15°-10°
    sab 20
    22°-15°