il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La mostra sarà fruibile fino al 29 ottobre 2018 al Feltrinelli point di Messina

Screziature d’arte e d’autore di Gulletta

Stampa
E'  stata inaugurata nel garden del Feltrinelli point di Messina, la personale di Giovanni Gulletta
La mostra dal titolo “Screziature d’Arte e d’Autore” è stata organizzata e promossa dall’Associazione Culturale Kafka di Vittoria Arena che nella serata inaugurale ha moderato gli interventi del Maestro Vittorio Basile, della presidente dell’Associazione Filicus’Art, Caterina Guglielmo Barresi e della presidente dell’Associazione Cube Art, Antonella Saracino
Le letture di prosa e poesia sono state affidate a Orlando Caratozzolo e Francesco Micari
Divi del cinema del ‘900 ritratti in bianco e nero con le espressioni che più li hanno resi noti negli schermi di tutto il mondo. Una ventina i carboncini in esposizione e ciascuno è uno slancio creativo che si avvicina alla realtà. 
Ogni ritratto, femminile e maschile, è uno studio minuzioso che non lascia al caso nulla, c’è una ricerca del particolare capace di cogliere la bellezza e la fragilità di ogni singola cosa. Particolari che esaltano come nel caso di Humphrey Bogart il suo inseparabile cappello in feltro che incornicia il viso o il cappello da cowboy di John Wayne. 
Disegni che sembrano ritratti fotografici in bianco e nero, che non occupano tutto il cartoncino ma lasciano parte del ritratto bianco come se la scena nella quale vengono immortalati continui e sta all’osservatore completarla. Con la matita, Giovanni Gulletta, si avventa a trasformare i carboncini in ombra e luce donando ai volti fascino e potenza emozionale. L’artista rimuove l’elemento del colore e permette di concentrare maggiormente la nostra attenzione sulle forme, sulle emozioni, sull’umore delle scene. 
E’ una scommessa che l’artista fa con se stesso e con gli altri e quei volti riproducono la nostalgia di un tempo che fu. 
Giovanni Gulletta vive e lavora a Messina, è un autodidatta poliedrico che spazia dalla musica, alla pittura, alla fotografia. 
La prima personale resterà fruibile al pubblico fino al 29 ottobre 2018. 
Foto di Antonio De Felice
lunedì 22 ottobre 2018

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo