il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

“Notte di San Giovanni” e “Discorso su Messina. Dieci giorni dopo il disastro, di Il’jaMec֡nikov”

Due libri accomunati dallo scenario della Città dello Stretto

Stampa
Nell’ambito del SabirFest si è svolta nell'aula ex chimica dell' Università degli Studi di Messina, una doppia presentazione che ha visto protagonisti due libri diversi per storie e personaggi ma accomunati dallo splendido scenario della città dello Stretto. 

All’incontro, moderato dalla dott.ssa Laura Mauro per Giambra Editori di Terme Vigliatore, erano presenti l’Autrice dell’ appassionante romanzo Notte di San Giovanni, ambientato alla fine dell’Ottocento, Rosalia Simone D'Aliberti e la relatrice dott.ssa Grazia De Tuzza
Un romanzo travolgente e appassionato, da leggere tutto d'un fiato, che tiene sospeso il lettore, in un susseguirsi di scene e dialoghi. Versi che raccontano, con accento quasi verghiano, la nostra terra. Le descrizioni, attente e accurate, trascinano il lettore in una Sicilia d'altri tempi, quella fatta di profumi, di terra, di erbe aromatiche, di sguardi intensi, di tradizioni e folklore. Colpisce l'indagine psicologica dei personaggi, soprattutto della protagonista femminile, Lude, un'eroina contemporanea dalle mille sfaccettature: curiosa, coraggiosa, determinata ma anche fragile e malinconica. Un racconto che valorizza la bellezza di luoghi senza tempo - Milazzo, le isole Eolie, Tindari, scenografie magiche che rievocano il mito - dove le storie di uomini e donne che faticano, lavorano, amano, vivono, si intrecciano con le vicende ed i cambiamenti sociali dell'isola in un crescendo di emozioni.

A seguire, la pubblicazione bilingue curata e tradotta dai professori Giuseppe Iannello e Alexandra Voitenko Discorso su Messina. Dieci giorni dopo il disastro, di Il’jaMec֡nikov, il Nobel russo che a Messina scoprì la fagocitosi.
A dieci giorni di distanza dal catastrofico terremoto di Messina del 28 dicembre 1908, Il’ja Il’iè Meènikov, nobel per la medicina da appena due mesi, sente il bisogno di ricordare la città che più volte lo aveva ospitato e dove era avvenuta la scoperta della fagocitosi, chiave di volta del suo destino di scienziato. Relatore il giornalista Marcello Mento.
Foto di: Antonio De Felice 
lunedì 8 ottobre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 14
    15°-10°
    sab 15
    22°-15°
    dom 16
    16°-11°
    lun 17
    16°-11°
    mar 18
    16°-11°
    mer 19
    16°-11°