il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

L’incontro si è svolto al Circolo del Tennis e della Vela

Il Governatore Giombattista Sallemi in visita al Rotary Club Stretto di Messina

Stampa
La ripresa delle attività del Rotary Club Stretto di Messina è coincisa con la tradizionale visita del Governatore del Distretto 2110, Giombattista Sallemi; appuntamento che rappresenta una delle più importanti riunioni dell’anno sociale. 
L’incontro, che si è svolto al Circolo del Tennis e della Vela, è stato introdotto dal presidente del Rotary Club Stretto di Messina, Giuseppe Termini, che, illustrando brevemente i progetti del sodalizio, ha evidenziato che «sarà un anno improntato al servizio verso il territorio e i problemi che interessano la città e la società».
è stata una full-immersion nel mondo Rotary quella del Governatore Sallemi, che ha indicato le linee guida del nuovo anno sociale, esortando il club e i soci a essere attivi e pronti all’azione. Seguendo il tema (“Siate di ispirazione”) del presidente del Rotary International, Barry Rassin, è necessaria una visione rinnovata dell’agire rotariano, frutto di collaborazione e di un entusiasmo contagioso, perché «dobbiamo essere artefici del cambiamento - ha spiegato il Governatore - rispettando sempre i nostri valori fondamentali». Il Rotary deve trovare la capacità di innovarsi, non limitarsi allo status quo, ma essere un esempio, che «è la base della concezione rotariana e l’unica vera fonte di ispirazione». L’obiettivo principale del Rotary resta sempre il servizio, che il Governatore ha descritto con una duplice funzionalità: da un lato, servire vuol dire mettere professionalità e competenze a disposizione della società, affinché diventi «meno giungla e più casa, per garantire la libertà e la dignità di tutti», mentre, dall’altro, il servizio è l’unico rimedio contro il rischio di conflitti interni al club, perché coinvolge attivamente i soci. Il Rotary deve scendere concretamente in campo, con un maggiore impegno civico e «sentirsi responsabile della comunità, ispirazione e pungolo delle istituzioni», ha affermato Sallemi, invitando i soci a essere promotori di iniziative a favore dei giovani, con particolare attenzione a Rotaract e Interact, ma anche al progetto contro lo spreco alimentare che, partito dal Distretto, ha assunto una valenza nazionale. Programmi che, come “End Polio Now” per l’eradicazione della poliomielite nel mondo, devono mostrare il vero volto del Rotary. Serve far conoscere l’azione dei club e dare una nuova immagine per realizzare un sogno: «I club devono diventare laboratori di idee - ha concluso il Governatore -. Luoghi per studiare problemi e trovare le soluzioni al servizio della collettività».
sabato 1 settembre 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo
    mar 20
    22°-19°
    mer 21
    24°-16°
    gio 22
    22°-16°
    ven 23
    23°-14°
    sab 24
    22°-15°