il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Sponsorizzazione tecnica della fondazione Bonino - Pulejo

Il Giardino Mediterraneo del MuMe rinnovato

Stampa
Si è svolta nella Saletta del San Salvatore del MuMe, alla presenza del Presidente della Regione Siciliana on. Nello Musumeci, la presentazione dell’intervento di riqualificazione a verde delle aree esterne al Museo Regionale di Messina, finanziato dalla Fondazione Bonino Pulejo. All’incontro hanno preso parte anche le Autorità civili e militari, il Sindaco, qualche candidato alle prossime amministrative, tanti onorevoli e molti accademici e dirigenti amanti della cultura. Ad introdurre la presentazione il direttore del Polo Museale Regionale di Messina, Caterina Di Giacomo, che ha ringraziato la fondazione Bonino - Pulejo, per aver sottoscritto il contratto di sponsorizzazione in data 13 novembre 2017, approvato dal Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana con D.D.G. n. 6045 del 23 novembre 2017, che ha ridato lustro e decoro al giardino del Museo regionale di Messina, da tanti anni ormai associato ad un deposito di elementi architettonici. Finalmente, ha detto la Di Giacomo, grazie al supporto della fondazione e della Regione un sogno si realizza e il giardino diventa anch'esso parte integrante del museo, attraverso l'esaltazione di elementi lapidei ivi collocati e i ruderi del preesistente monastero del San Salvatore, privilegiando i colori (ginestra, lentisco, corbezzolo) e i profumi (piante aromatiche come l’alloro e il rosmarino) della flora spontanea del mediterraneo, e inserendo piante rare come il garofano delle rupi, la vedovina delle scogliere o la fritillaria messanensis. Il parco è corredato di pannelli e indicazioni esplicative delle specie selezionate, e consente efficaci rimandi con l’ iconografia delle opere esposte nelle sale. La piantumazione di specie arboree, fioriture ed essenze autoctone è stata realizzata dalla ditta Laura Ryolo di Barcellona P.G., con il supporto scientifico del direttore dell’Orto Botanico “Pietro Castelli” dell’ Università di Messina, Rosella Picone, con la collaborazione di Alessandro Crisafulli, e concertato, per le incidenze tecniche con il percorso museografico esterno, con l’arch. Gianfranco Anastasio e, per gli aspetti della sicurezza, con l’arch. Rosario Vilardo.
Abbiamo avuto sempre un'attenzione per questo museo, sottolinea Lino Morgante, in  rappresentanza della Fondazione Bonino-Pulejo, per questo stiamo portando avanti questa iniziative come già altre, col sostegno della Regione, ne abbiamo intrapreso. Ringrazio tutti, per l'evento di oggi, continua il Presidente della Regione Nello Musumeci, questa è la Sicilia che mi piace, anche se a volte mi trovo a confrontarmi con una Siclia che ha tante problematiche. Ci tengo, inoltre, a sottolineare che con la Sicilia si può mangiare. Ho provato una grande emozione di fronte al Caravaggio e alla pala dí Antonello, per cui è su questa emozione che bisogna fare leva, per poter omologare la gestione di questi musei, e poterli rendere fruibili ai turisti. E' seguita una visita guidata del Giardino.
Contenti per questo importante traguardo raggiunto per una delle principali istituzioni della nostra città, viene spontaneo pensare: Evviva le elezioni amministrative, almeno una l'anno!   
sabato 14 aprile 2018

Marilena Faranda

    Vai a pagina
    segui il meteo
    dom 22
    28°-22°