il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Concerto di musica sacra presso l'edificio S.Maria di Porto Salvo

Una serata di elevazione artistica di ADSeT

Stampa
Ancora una volta ADSeT (Associazione Dirigenti Scolastici e Territorio) si è gratificata con l’arte; venerdì, 6 marzo 2018, se ne è avuta la ‘cartina di tornasole’: nella cornice ineguagliabile del sacro edificio di S. Maria di Porto Salvo - degno di una valorizzazione che la nostra città, a torto, non dà alla sua imponenza architettonica - laddove ha echeggiato la voce di Emy Spadaro sull’onda del magistrale accompagnamento musicale di Grazia Maria Spuria, e lì si è celebrata, come si è detto, l’arte per se stessa sulle note eterne di Mozart, Durante, Franck, Caggini, Bach, Rossini, Stradella, Verdi, Cilea, Gounod, Vivaldi. 
Rapiti per l’intera durata della prestazione concertistica sono rimasti gli Astanti, che ADSeT ha emozionato, ma occorre dirlo, il merito va ascritto alle due artiste: Emy Spadaro e Grazia Maria Spuria, senza la potenza della loro prestazione canoro-musicale l’Uditorio non sarebbe stato coinvolto con quel rapimento che già si è detto, e sarebbe qui riduttivo, e perciò è il caso di astenersene, riferire sul prestigioso curriculum e sulla sapiente scelta dei brani delle due Maestre, che ben si registrano sulla locandina della serata, che è bene leggere attentamente, ed ancor più sui siti di ciascuna delle Due che occorre sollecitare a leggere con ancora maggior attenzione per via informatica. 
La imponenza del Tempio cristiano magnificava di suo le lodi a Dio, alla Trinità ed alla Madonna, come ha opportunamente sottolineato l’introduzione al concerto del presidente Angelo Miceli ed il commento a ringrazio di mons. Letterio Gulletta.
lunedì 9 aprile 2018


    Vai a pagina
    segui il meteo