il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Primo spettacolo in programma per sabato 27 gennaio 2018 alle ore 21:00

Nasce l’incubatore culturale Show-off alla Laudamo

Stampa
Non una rassegna ma un incubatore culturale. Questo è Show-off, un progetto grazie al quale le compagnie del territorio messinese possono tornare a fruire della storica Sala Laudamo. 
Debutto sabato 27 gennaio alle ore 21:00 con lo spettacolo “La famiglia M” per la regia di Orazio Condorelli. Il cartellone è stato presentato in conferenza stampa questa mattina dal Presidente dell’Ente Teatro Luciano Fiorino, dal Sovrintendente Egidio Bernava, le dalla Direttrice Artistica della sezione Prosa Simona Celi
Ritorna a vivere l’antica Sala Laudamo – dichiara il presidente Fiorino – sia dal punto di vista fisico che culturale. Show-off nasce da un incontro con gli artisti messinesi che stanno mettendo e scommettendo tanto su questo progetto. Se questo è possibile lo si deve anche a due sponsor privati che ci stanno sostenendo oltre all’assessorato alla Cultura, con cui definiremo presto come condividere il percorso in maniera concreta”. 
Guardare al futuro e fare un lavoro di ricerca tra gli obiettivi principali del progetto generato dalla richiesta di spazi da destinare all’arte. 
Questo percorso parte – sottolinea Simona Celi – dall’analisi di questo spazio che non è il retrobottega del Vittorio Emanuele che lavora silenziosamente ma un teatro da considerare con grande dignità. E’ una scommessa che stiamo affrontando tutti insieme e che premierà due spettacoli tra quelli in scena per portarle a livello nazionale. In un momento di grande difficoltà stiamo cercando di introdurre un nuovo meccanismo imprenditoriale. Show-off è un teatro da camera, che lavora all’interiorità, sui rapporti interpersonali”. 
Diciotto spettacoli compongono il cartellone: domenica 4 febbraio “Dora in Avanti” per la regia di Christian Maria Parisi, il 9-10 e 11 febbraio “Cunti” di Giuseppe Cavarra e Valeria Alessi che cura anche la regia, il 14-15-16 febbraio 2018 “Ti amo ma ora basta” scritto, diretto ed interpretato da Marica Roberto, il 9-10-11 marzo 2018 “Turista per sempre” di Gerri Cucinotta, il 23-24 marzo “Love is the answer” da un’idea di Raffaella Cannioto per la regia di Simonetta Pisano, il 31 marzo e 1 aprile in scena “ Il tempo della mela” per la regia di Marcantonio Pinizzotto, il 7-8 aprile “Nel regno di Re … ciclaggio” di Gigi Palla per la regia di Cristina Capodicasa, il 13-14-15 aprile “I tormenti del Signor K” di e con Daniele Gonciaruk, il 20 aprile “Spartacu Strit Viù” di e con Francesco Galletti, il 21 e 22 aprile in scena “Trance” regia di Filippo Gessi, il 28 e 29 aprile in scena “Le gattare Juventine” per la regia di Paride Acacia, il 5 e 6 maggio “Antigone” di Jean Anouilh per la regia di Angelo Fazio, l’11 maggio “Patres” di Saverio Tavano e il 19 maggio “La Nera” testo e regia di Nicola Calì, il 1-2 giugno “Famoso” scritto e diretto da Lelio Naccari, il 15-16-17 giugno “Affabulazione” per la regia di Giovanni Boncoddo.
mercoledì 24 gennaio 2018

Cristina D'Arrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 19
    14°-6°
    mar 20
    13°-5°
    mer 21
    9°-7°
    gio 22
    10°-7°
    ven 23
    11°-7°