il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

La musica del passato rappresenta un ponte per il futuro.

Riuscita del progetto retrò in chiave moderna di Joe Bertè

Stampa
Monforte San Giorgio.   La musica può fermare il tempo riesumando i valori ed i ricordi del passato e far conoscere alle nuove generazioni le coinvolgenti sonorità nei periodi d’oro: per questo è nata l’idea di Joe Bertè insieme a Daniele Cuccione, in arte Daniel Tek, di offrire una seconda vita ai brani musicali in voga negli anni ottanta e novanta. “La mia carriera nasce nel 1994, epoca in cui si è registrato il top della discografia dance internazionale e durante il quale io ho iniziato a suonare in discoteca. – ha chiosato il celebre producer – Di conseguenza mi sono proposto di dare il piacere ai giovanissimi di ascoltare pezzi, che reputo essere immortali e continuano a regalare emozioni. Ciò si verifica, perché chi faceva musica in quel tempo, la realizzava col cuore e la mia indole creativa m’induce sempre ad usare il cuore: per questo, infatti, ancora oggi la gente mi fa i complimenti per i brani, come Tembleke, risalenti a molti anni fa”. Il pezzo rieditato dal titolo “9PM Till I come”, degli “ATB Movin’Melodies”, ha una stesura ampliata di tanti suoni e loop originali, tratti da una libreria personale di propria fattura, con una modernizzazione senza stravolgimenti per non distruggere la sua magia. Prova ne è la sua permanenza in sesta posizione nel portale musicale “Trackitdown”, al ventesimo su “ITunes” e riceve il supporto di molte emittenti radiofoniche nazionali. Ieri l’altro frattanto è stato presentato anche il videoclip dalla trama accattivante, in cui le protagoniste sono tre affascinanti modelle con la voglia di divertirsi. Essendo musicalmente cresciuto grazie alla numerosa collezione di dischi donatagli dal padre, Joe Bertè vuole essere testimone di opere dance, che attraversano i decenni e vivranno per sempre con la certezza che saranno ballati nel lontano e vicino futuro. A riprova del suo intento valorizzatore è stata anche l’avere riportato in auge il 16 agosto “Gam gam”, voluto fortemente dagli autori Andrea Belli, Mauro Pilato e Max Monti: “Superfluo dire che è stato per me un onore ed un piacere avere accettato di remixarlo, poiché mi allieta la memoria di quando spopolava in discoteca. Concepisco la musica come compagna, quando siamo soli; ci fa ridere, piangere: insomma è un angelo custode formante la colonna sonora della nostra vita ed il passato rappresenta un ponte per il nostro futuro”. Attualmente “Boom boom”, una sua creazione inedita molto richiesta, è inserita nella compilation “Hit mania dance 2017” nonché supportato da network radiofonici, quali Radio DJ, M2O, Radio 105, Radio Marte, ecc., e per l’occasione Joe Bertè ha lanciato un remix contest, la cui scadenza è prevista al termine di ottobre ed il cui vincitore avrà un contratto discografico per un anno con l’etichetta “Claw Records”; anche il gruppo dei “Fly Project” ha scelto il duo Bertè - “Tek” Cuccione come remixer per il loro nuovo singolo dal titolo “Get wet”, uscito sulla famosa etichetta discografica “Roton”. Joe Bertè dunque può a buon diritto definirsi un artista dal grande ingegno e dall’ampia lungimiranza, perché ha compreso che le opere musicali, a qualsiasi genere appartengano, devono rimanere scolpite indelebilmente nel cuore del tempo, le uniche in grado di generare anche nuovi ed interessanti ritmi, surclassando ed annichilendo tutta la congerie composta dalla musica “usa e getta”.
giovedì 12 ottobre 2017

Foti Rodrigo

    Vai a pagina
    segui il meteo
    mer 13
    16°-8°
    gio 14
    13°-7°
    ven 15
    12°-5°