il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

Messina al centro, per un impegno sociale

Nuovo lavoro di Arimatea: Fiore di Agave

Stampa
Il CAM, Centro Artistico del Mediterraneo e la Confcommercio di Messina hanno presentato, nella Sala Ovale del Comune, il film “Fiore di Agave”, il nuovo progetto del regista Salvatore Arimatea. Alla conferenza stampa sono intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Messina, Federico Alagna, il presidente di Confcommercio Messina, Carmelo Picciotto, e il presidente Aido, sezione Milazzo, Vittorio Cannata, che ha invitato le istituzioni a una maggiore sensibilizzazione sulla donazione organi, annunciando che presto sarà inaugurato a Milazzo il giardino delle donazioni, le attrici protagoniste del film Fioretta Mari, Clara Cirignotta, Chiara Esposito e la piccola Andrea Messina, il regista Salvatore Arimatea, la produttrice Francesca Barbera e numerosi membri dello staff.
La pellicola, che è prodotta dal Centro Artistico del Mediterraneo e le cui riprese avranno inizio a settembre a Messina e in diverse parti della provincia, offrirà dei significativi spunti di riflessione sul tema della donazione degli organi, dell’aborto e dell’assistenza ai soggetti svantaggiati. Nel film di Arimatea si intrecciano le storie di quattro donne che, con il loro “bagaglio” di sentimenti ed emozioni, sono in grado di resistere ad alcune e complesse prove che la vita riserva.
E' bello dare un messaggio, è molto commovente parlare di un trapianto di organi, sottolinea il regista Arimatea, ma è importante soffermarsi sulla vita, cosa che spesso non si fa. Inoltre, ci tengo, pur avendo lavorato fuori, ad investire in città, perché a differenza di molte città che non hanno nulla, noi abbiamo tanto e non lo valorizziamo, ma io ancora ci voglio credere. Realizzare un film vuol dire anche studiare, spiegano gli sceneggiatori e aiuto registi, perché i tempi del teatro sono molto più lunghi, ma col cinema bisogna andare al nocciolo della questione. Arriviamo alla fine del film e il personaggio lo sentiamo nostro. Quelli del CAM sono dei gladiatori, perché nei confronti degli scettici verso l'arte, loro osano. Un racconto di riscatto femminile, materialmente patriarcale.
Continua il direttore della fotografia di origine messinese, ma che lavora a Londra, Daniele Franchina, noi non siamo più la Sicilia della mafia, ma siamo la Sicilia degli eroi, Falcone e Borsellino
Fioretta Mari si racconta, ho "fatto" anche "Amici", ho contribuito a realizzarlo, sono attrice di film commerciali, ma se mi chiamano per film che mandano un messaggio, lo preferisco e per questo ringrazio il grande regista Arimatea che già mi aveva coinvolto nel suo film Ballando il Silenzio, in cui si parlava dei ragazzi affetti da sindrome di Down, con il quale è stato un vero onore lavorare. Io sono testimonial contro il suicidio dei giovani, e ritengo che non si possa accettare che giovani, solo perché sono diversi, vengono indotti al suicidio. Voglio dire ai genitori che devono seguire i figli, non tanto facendo attenzione a loro, ma ai loro amici che spesso li incoraggiano a fare cose autolesioniste, se non addirittura li spingono alla morte. Invito, inoltre, gli artisti a essere da esempio per i giovani, basta con le attrici o gli attori modelli, ma vogliamo attori che comunichino un messaggio.
Vogliamo sfatare il mito dei giovani che non hanno capacità, interviene l'Assessore Alagna, perché i giovani ognuno con le proprie peculiarità, si impegnano a portare avanti tante cose. Sono orgoglioso che si stia investendo in questa città e penso che tutti dovremo spenderci e credere nella città.
Io ammetto che il mio impegno è di natura egoistica, continua Picciotto, perché non voglio che un giorno i miei ragazzi debbano andare a Londra o chissà dove, e per questo con l'associazione commercianti, cerchiamo di dare una speranza anche ai piccoli commercianti che non devono chiudere ed incoraggiare chi vuole aprire una nuova attività. Noi ci crediamo in questa città è anche per questo, abbiamo sposato a pieno questo progetto.
Con la produzione di Fiore di Agave, faremo un back stage di Messina, girando con il trenino per la città. Questa sera al Salotto Fellini si parlerà di cinema, facendo tante domande ad attori e registi.
I casting per il protagonista maschile, saranno effettuati al teatro dei 3 mestieri. 
giovedì 3 agosto 2017

Marilena Faranda

    Vai a pagina
    segui il meteo
    lun 21
    28°-24°
    mar 22
    31°-25°
    mer 23
    31°-25°