il Cittadino di Messina - quotidiano e settimanale on-line: l'informazione gratuita ovunque tu sia.

A dirlo ieri a piazza Duomo a Messina il cavaliere del lavoro e vicepresidente della Caronte & Tourist Olga Mondello Franza

Per la lotta ai tumori sono fondamentali la ricerca e la prevenzione

Stampa
La ricerca e la prevenzione sono fondamentali, perché se si riescono a curare in tempo soprattutto i tumori al seno e all’utero guariscono quasi il 90 percento delle persone». A dirlo ieri a piazza Duomo a Messina il cavaliere del lavoro e vicepresidente della Caronte & Tourist Olga Mondello Franza presentando l’iniziativa «contro il cancro io ci sono» durante la quale 20mila volontari dell’Airc (Associazione italiana per la ricerca contro il cancro) hanno venduto oggi in tutte le piazza italiane le azalee della ricerca, fiori che da trent'anni contribuiscono a finanziare i migliori progetti per la prevenzione, la diagnosi e la cura dei tumori femminili. «E' il trentatreesimo anno - prosegue Franza - che l’Airc promuove questa giornata dedicata alla mamma e ai tumori femminili in generale. Messina ha sempre risposto molto bene. In questi anni la ricerca ha fatto molti passi avanti, ma ci sono ancora tumori più resistenti e si sta lavorando per riuscire a trovare soluzioni anche per quelli». Secondo i dati Airc solo nel 2016, in Italia, oltre 65.000 donne sono state colpite da un tumore al seno o agli organi riproduttivi. Il cancro al seno è il più frequente, con circa 50.000 nuove diagnosi, ma è anche la patologia per la quale, negli ultimi due decenni, la ricerca ha ottenuto i migliori risultati portando la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dal 78 all’85,5 per cento. L'azalea è diventato ormai un simbolo. Questo fiore in più di trent’anni di storia è diventato un prezioso alleato per la salute delle donne, consentendo di destinare risorse fondamentali per finanziare i migliori progetti di prevenzione, diagnosi e cura dei tumori femminili grazie ad AIRC. Nel 2016, in Italia, oltre 65.000 donne sono state colpite da un tumore al seno o agli organi riproduttivi. Il cancro al seno è il più frequente, con circa 50.000 nuove diagnosi, ma è anche la patologia per la quale, negli ultimi due decenni, la ricerca ha ottenuto i migliori risultati portando la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi dal 78 all’85,5%. Un traguardo importante, ma ancora lontano dal 100%, soprattutto se si considera l’aumento dell’incidenza del tumore al seno nella fascia di età 30-40 anni.
lunedì 15 maggio 2017


    Vai a pagina
    segui il meteo
    ven 18
    33°-27°
    sab 19
    29°-24°
    dom 20
    28°-24°
    lun 21
    28°-24°
    mar 22
    31°-25°
    mer 23
    31°-25°