lunedì 8 ottobre 2018

Cisl: "Carenze e disservizi della sanità in Sicilia"

Agitazione nella sanità siciliana, tutte le organizzazioni sindacali di categoria lamentano una Rete Ospedaliera non adeguata con carenze di personale, con i commissari che sono stati delegittimati e con uno scarso dialogo con la parte politica: l'assessore regionale Ruggero Razza. Quello che per la maggiore si recrimina è la mancata stabilizzazione oltre a fatto che Razza non avrebbe operato alcun cambiamento nella Rete Ospedaliera del precedente governo regionale: “Noi vorremmo trasparenza e competenze piuttosto che appartenenze”, lo dichiara Angelo Colledoro vicesegretario del CIMO. La doglianza arriva da più parti, il segretario regionale CISL Medici, Massimo Farinella parla di cattiva organizzazione e una carenza di personale. Punta il dito contro la politica precedente e attuale: “Noi sindacati non siamo mai stati coinvolti operativamente nel processo di elaborazione dei documenti di programma e nella rielaborazione della rete ospedaliera”. La maggiore criticità è rappresentata dai pronto soccorso, troppo intasati e con una risposta non adeguata alla necessità dei pazienti.